Loud Albums

WORLD TRADE – ‘Unify’

Se siete dei fans sfegatati di Toto, Asia e avete sempre avuto un debole per Phil Collins, allora potreste trovare questo terzo album dei World Trade un cioccolatino, suonato deliziosamente bene e prodotto con una cura eccezionale. I musicisti che compongono questa band viaggiano da sempre sul filo dell’eccellenza e in teoria questo disco avrebbe tutte le carte in regola per convincere gli amanti del genere ed accaparrarsi anche i sofisticati estimatori degli YES. Ma nella pratica, il risultato qual’è? Tanta tecnica, tanto amore per il progressive settantiano, ma poche vere idee originali. L’iniziale ‘The New Norm’ è un pezzo semplice che non riesce però a far presa, ed è una caratteristica che sembra aleggiare su tutta la tracklist; melodie piacevoli, diversi passaggi che fanno drizzare le orecchie, poi però si ricade in un pasto già digerito e metabolizzato, dove mal si distinguono i sapori. La media s’impenna con pezzi come ‘Pandora’s Box’, ‘Unify’ e l’ipnotica ‘Again’, ma non bastano da soli a compensare la sensazione di veder girare l’album su se stesso. ‘Same Old Song’ è suo malgrado profetica: da un gruppo con dei curricula come quelli di Billy Sherwood e Bruce Gowdy, è lecito aspettarsi molto di più. Si deve decisamente andare oltre il limite del compito ben svolto, confezionato alla perfezione, ma debole nei contenuti. Un disco che si fa ascoltare, che ha dalla sua parte l’eleganza della più prestigiosa scuola progressive rock, ma che tirando le somme, non lascia una gran traccia di sé.

Tracklist:
01. The New Norm
02. Where We’re Going
03. Pandora’s Box
04. On Target On Time
05. Gone All The Way
06. Unify
07. For The Fallen
08. Lifeforce
09. Same Old Song
10. Again

Line-up:
Billy Sherwood – voce, basso
Bruce Gowdy – chitarra
Guy Allison – tastiere
Mark T. Williams – batteria

Editor's Rating

Fabiana Spinelli

Fabiana Spinelli

Classe 1983, iniziata dai Metallica, stregata dagli Helloween ed infettata dai Mercyful Fate. Una passione per tutta la musica rock e metal, dal thrash al death, dal progressive all'AOR, portatrice sana di power metal. Sono cresciuta collezionando le care vecchie riviste musicali, vivo per la musica live, incollata alle transenne dei concerti di mezzo mondo. Ho collaborato per tanti anni con Heavy Worlds, speaker radiofonica per Radiogas.it con la mia trasmissione 'Sick Things', dove unisco l'amore per la musica a quello per la letteratura e il cinema horror.

Post precedente

MARTY FRIEDMAN - 'Wall Of Sound'

Post successivo

ENSLAVED - I dettagli del nuovo album 'E'