Loud Albums

VOICE – ‘The Storm’

Quattordici anni. Tanto è passato dall’ultima release dei tedeschi Voice. Non ve n’eravate accorti? Poco male, la band della Sassonia non può certo essere considerata una realtà di primo livello, anche se ha alle spalle quattro buone release, all’insegna di un heavy metal melodico tipicamente tedesco. Ora, in formazione per tre quarti originale (l’unico nuovo è il drummer Stephan), i nostri ci riprovano, senza modificare di una virgola la loro proposta musicale. ‘The Storm’ è un disco ricco di melodie ariose, abbinate a quel gusto anthemico che ha reso l’etichetta “made in Germany’ assolutamente distinguibile in campo metallico. Dodici le tracce che la band ci offre in questa sua versione 2017, e le influenze sono quelle che ci si aspetterebbe: Axxis, Bonfire, Mob Rules e chi più ne ha ne metta… Fattore sorpresa ridotto al minimo quindi, ma come spesso accade i Voice recuperano dal punto di vista esecutivo, confezionando una manciata di tracce orecchiabili, dirette ed immediate, suonate bene e soprattutto costruite in modo da lasciare qualcosa all’ascoltatore ad ogni passaggio. Complice l’ottima prova di Oliver Glas al microfono, pezzi come ‘Stronger Than Steel’ e ‘Soldiers Of Glory’, ma anche la più rockeggiante ‘When Night Falls’ si rivelano dannatamente efficaci, scontate quanto si vuole ma davvero trascinanti. Cosa ci offrono oggi i Voice quindi? Rivoluzione zero, come detto in partenza. Evoluzione nemmeno troppa. Ma buona musica, diretta e coinvolgente. Può bastare?

Tracklist:
01. The Storm
02. Stronger Than Steel
03. Go Down In Flames
04. Business Roulette
05. Dance On The Razor Blade
06. The Golden Savior
07. Your Number Is Up
08. Kingdom Of Heaven
09. When Night Falls
10. Into Darkness
11. Soldiers Of Glory
12. Out In The Cold

Line-up:
Oliver Glas – voce
Thommy Neuhierl – chitarra, tastiere
Sören Glas – basso
Stephan Stockburger – batteria

Editor's Rating

Sandro Buti

Sandro Buti

Scrivo di heavy metal dai lontani e gloriosi anni Ottanta. Prima su fanzine più o meno amatoriali, poi dalla metà degli anni Novanta su magazine come Flash, Metal Hammer e Metal Maniac. Sono da sempre un cultore della scena underground, perché è ricca e perché è da lì che tutti arriviamo...

Post precedente

MAZE OF HEAVEN - Guarda il video di 'Dreams'

Post successivo

EXALTER - I dettagli del nuovo album 'Persecution Automated'