Loud Albums

VIRTUAL SYMMETRY – ‘X-Gate’ EP

I milanesi Virtual Symmetry tornano alla carica con un ottimo EP, atto a tenere desta l’attenzione dei tanti fan conquistati con l’ottimo ‘Message To Eternity’ e con gli intensi live che li hanno visti aprire per band come Dream Theater ed Evergrey. Un disco che sancì la collaborazione con l’orchestra sinfonica Sinfonietta Consonus, conosciuta per il progetto ‘Symphonic Theater Of Dreams’ e ‘Vivaldi Metal Project’, un sodalizio indispensabile per il mood assolutamente cinematografico di questo talentato ensemble musicale. Cosa ci apprestiamo ad ascoltare dopo aver goduto di un ottimo artwork (che ci conferma l’assoluta professionalità del gruppo)? Un progressive metal dalle forti connotazioni melodiche, dove i deja-vu sono forti ed impattanti. Insomma i Dream Theater non hanno certo inventato le fughe tastieristiche (“forse” negli anni 70 qualcuno era già un maestro nel coniugarle con il linguaggio rock), ma non possiamo non pensare al grande Kevin Moore quando il buon Mark Bravi si lancia in caduta libera sui suoi tasti d’avorio (così come le parti chitarristiche della bella ‘Alchymera’). Bellissime le parti vocali e le armonizzazioni ad opera del noto Marco Pastorino, dotato di un ugola di platino e che nei momenti maggiormente hard rock/AOR si avvicina di molto al Michele Luppi nazionale, ma in una versione ben più raw ed aggressiva. Proprio la splendida linea melodica vocale è il gancio che ci arpiona nella prima parte di questo trittico: la bellissima ‘Eyes Of Salvation’ decisamente vicina musicalmente ai nostrani Secret Sphere, ma con una parte strumentale che puzza di ‘Images And Words’ lontana un miglio. Dopo la già citata ‘Alchymera’, chiude la (a detta di chi vi scrive) composizione più varia ed emozionante del piccolo lotto: ‘Elevate’ è la summa della musica dei Nostri, presentandoci bellissime parti di pianoforte, e un interpretazione sopra le righe del “solito” Pastorino che qui duetta con l’eccezionale  Diane Balzari. Qui si percepisce qualcosa di dark, melodiosamente melanconico, vicino ai maestri Evergrey ed agli splendidi duetti presenti nell’ultimo fantastico ‘The Storm Within’. Il vostro recensore satanico di fiducia qui, lo ammette, si è davvero emozionato. Eccezionale la sezione ritmica che supporta i duri riff (abbiamo ascoltato parecchio i Symphony X evidentemente) di un ispirato Valerio Æsir Villa. Abbiamo scritto tanto per un “semplice” EP, ma qui c’è tanto da ascoltare e ri-ascoltare. Notevoli.

Traklist:
01. Eyes Of Salvation
02. Alchymera
03. Elevate

Line-up:
Marco Pastorino – voce
Valerio Æsir Villa – chitarra
Mark Bravi – tastiere
Alessandro Poppale – basso
Davide Perpignano – batteria

Editor's Rating

Alberto Biffi

Alberto Biffi

Alla tenera età di 11 anni fui folgorato sulla via di Damasco da una voce divina e soprannaturale (Bruce Dickinson), che mi guidò sulla retta via del Signore (R.J. Dio). Da allora ho vagato nel mondo metal cercando la mia giusta collocazione; dapprima come groupie (ma dovetti rinunciare presto, troppo brutto e peloso), poi come musicista coinvolto in innumerevoli progetti nell'area rock lombarda ed infine come umile scribacchino digital-musicale. Già redattore per Truemetal.it, Italiadimetallo.it, Metalitalia.com, Suonidistortimagazine.it ed altre innumerevoli realtà minori ma sempre e comunque professionali ed appassionanti, mi accingo ad iniziare questa nuova entusiasmate avventura con loudandproud.it.

Post precedente

L.A. GUNS - I dettagli del nuovo 'The Missing Peace', video online

Post successivo

SCUORN - Tour europeo a novembre