Loud AlbumsOver the Top

VICIOUS RUMORS – ‘Concussion Protocol’

Un uomo solo al comando. Così si potrebbe riassumere la storia dei californiani Vicious Rumors. E non perché si tratti realmente di un solo project, ma perché le redini della band sono ormai saldamente nelle mani del chitarrista Geoff Thorpe, peraltro regolarmente supportato dal fido drummer Larry Howe. ‘Concussion Protocol’ segna l’esordio in studio del nuovo singer Nick Holleman, peraltro già abbondantemente testato in sede live. E conferma la solidità di una band che forse non avrà la genialità degli esordi – ‘Vicious Rumors’ e ‘Word of Mouth’ restano insuperabili, e non solo – ma resta in grado di forgiare metallo pesante di qualità, in quantità. All’altra chitarra ritroviamo il vecchio guerriero Thaen Rasmussen, anche se altri “ex” come Brad Gillis e Steve Smyth appaiono come ospiti. La curiosità principale riguarda il posto di cantante, con il giovane olandese che si mostra assolutamente all’altezza, sia nelle tonalità più aspre che quando si tratta di variare i toni. Certo, ‘Concussion Protocol’ è un disco che punta più sull’impatto che sulla varietà, nonostante le parole dello stesso Geoff Thorpe. O meglio, i ritmi variano, ma le sonorità restano decisamente quadrate, complice la solita produzione compressa di Juan Urteaga. La classe di un tempo esce prepotente nella brutalità di ‘Chasing The Priest’ e ‘1000 Years’, ma anche nelle cadenze ritmate – quasi teutoniche – di ‘Last Of Our Kind’… ‘Chemical Slaves’ ci offre inattese atmosfere maideniane, mentre ‘Circle Of Secrets’ si apre verso melodie marcate, che ricordano il periodo ‘Word of Mouth’ e permettono a Holleman di dare maggiore spazio alle sue duttili corde vocali. ‘Take It Or Leave It’ è di nuovo anthemica, ma con un occhio alla melodia: scontata quanto si vuole, ma si candida ad essere un apprezzato hit in sede live.  L’unico passo falso, per quanto mi riguarda, è la conclusiva ‘Life For A Lie’, che vorrebbe essere cupa ma riesce solo ad essere ripetitiva nella sua evidente staticità. Ma ci sta, il resto del disco è davvero su ottimi livelli, e di certo non saranno i fan dei Vicious Rumors a uscire delusi dall’ascolto di ‘Concussion Protocol’. Anzi. Un disco per fan, ma non solo…

Tracklist:
1. Concussion Protocol 4:56
2. Chemical Slaves 05:50
3. Victims Of A Digital World 04:13
4. Chasing The Priest 04:13
5. Last Of Our Kind 03:56
6. 1000 Years 03:39
7. Circle Of Secrets 05:04
8. Take It Or Leave It 03:23
9. Bastards 04:40
10. Every Blessing Is A Curse 04:14
11. Life For A Life 06:11

Line-up:
Nick Holleman – voce
Geoff Thorpe – chitarra
Thaen Rasmussen– chitarra
Tilen Hudrap – basso
Larry Howe – batteria

Editor's Rating

Sandro Buti

Sandro Buti

Scrivo di heavy metal dai lontani e gloriosi anni Ottanta. Prima su fanzine più o meno amatoriali, poi dalla metà degli anni Novanta su magazine come Flash, Metal Hammer e Metal Maniac. Sono da sempre un cultore della scena underground, perché è ricca e perché è da lì che tutti arriviamo...

Post precedente

NIGHTLAND - Tour europeo tra settembre e ottobre

Post successivo

TESTAMENT - La tracklist di 'Brotherhood Of The Snake'