Heavy Bone

Unmistakable unmasked!

Nonostante non siano stati gli inventori del rock mascherato, i KISS sono quelli che lo hanno portato al suo massimo fulgore mediatico, affiancando trucco e vestiti di scena a spettacoli e tour che spesso costavano svariati milioni di dollari. Fortemente influenzati per loro stessa ammissione da Alice Cooper e dai New York Dolls, cercavano tramite la loro mascherata di connettersi in profondità con il proprio pubblico. Il trucco, prevalentemente bianco e nero, li ha accompagnati per la maggior parte della loro carriera, ma non tra gli anni che vanno dal 1983 al 1996, quando hanno deciso di cambiare registro e mostrarsi con le loro vere facce. Quattro delle sei maschere usate dalla band negli anni sono marchi registrati da Paul Stanley e Gene Simmons. Gli unici due KISS che non hanno mai portato il makeup sono Mark St John (durato in realtà molto poco) e Bruce Kulick, nonostante i dodici anni di permanenza della band. La scelta dell’unmasking non deve aver pagato molto, se poi sono tornati al trucco e continuano a portarlo in giro ancora oggi, a quasi settant’anni suonati.

Ed un augurio per uno spaventoso Halloween a tutti i lettori!!!

Testo di Luca Fassina
Disegno di Enzo Rizzi

kisshalloween

Luca Fassina

Luca Fassina

Sono un giornalista musicale dal 1989, quando ho fatto parte della redazione che ha creato Hard! Nel 2006 ho iniziato a scrivere per Metal Maniac, dal 2012 scrivo per Classic Rock. Ho scritto la biografia dei Vanadium e curato quella della Strana Officina (Crac Edizioni). Per la Tsunami Edizioni ho scritto "On Stage, Back Stage", "100 Rock Ballad selezionate da Marco Garavelli", "Headbang '80" con P.G. Brunelli e tradotto la biografia di Marky Ramone, "Punk Rock Blitzkrieg".

Post precedente

LOUD AND PROUD NIGHT (SACRED STEEL + AXTON) - Il report dell'evento @ Circolo Libero Pensiero, Lecco - 21.10.2017

Post successivo

F.K.Ü. - Ascolta 'Hell Night' dal nuovo album '1981'