Loud Albums

TRAVELIN JACK – ‘Commencing Countdown’

C’è poco da discutere, quando si parla di hard rock gli anni Settanta continuano ad esercitare un fascino davvero speciale. Troppo ricca quella decade, di band come di talento, per non tornare spesso e volentieri nelle influenze delle formazioni – e nelle orecchie degli ascoltatori – di oggi. Nel tentativo di etichettare tutto, si è parlato di retro-rock, ma alla fine si tratta di hard rock a tutti gli effetti, a volte con accenti più hard, a volte con uno spazio maggiore per le melodie. La SPV ha deciso di puntare sui berlinesi Travelin Jack, con ‘Commencing Countdown’ al loro secondo album. E la scelta si sta rivelando saggia, visto che l’album ha fatto incetta di recensioni entusiastiche su stampa e web. A ragione, perché la band guidata dall’enigmatico chitarrista Flo The Fly mostra una crescita davvero impressionante rispetto al già positivo debutto. Soprattutto, Alia Spaceface sfodera una prestazione vocale sopra le righe, trovando l’equilibrio perfetto tra grinta e duttilità. I modelli sono quelli di sempre, l’energia di UFO e Deep Purple, la ricercatezza sonora degli Uriah Heep, il groove di Mountain e Ten Years After… La vera differenza la fa il songwriting, intenso e sempre ispirato, dall’incalzante opener ‘Land Of The River’ all’energica ‘Miracles’ (con il suo vago flavour NWOBHM), passando per la pulsante ‘Keep On Running’ e l’intesa semi-ballad ‘What Have I Done’ – Blues Pills, anyone? Due parole le merita anche l’immagine della band, nel miglior stile Ziggy Stardust con il suo face painting clamorosamente vintage… Ma è la musica a contare più di ogni altra cosa. E ‘Commencing Countdown’ è un disco ricco di groove che cresce con ogni ascolto, e che conferma in pieno tutto quello che di buono si sta dicendo sulla band – Travelin Jack, la new sensation della scena hard rock? E perché no?

Tracklist:
01. Land Of The River
02. Metropolis
03. Keep On Running
04. Cold Blood
05. Galactic Blue
06. Time
07. Miracles
08. What Have I Done
09. Fire
10. Journey To The Moon

Line-up:
Alia Spaceface – voce, chitarra
Flo The Fly – chitarra
Steve Burner – basso
Montgomery Shell – batteria

Editor's Rating

Sandro Buti

Sandro Buti

Scrivo di heavy metal dai lontani e gloriosi anni Ottanta. Prima su fanzine più o meno amatoriali, poi dalla metà degli anni Novanta su magazine come Flash, Metal Hammer e Metal Maniac. Sono da sempre un cultore della scena underground, perché è ricca e perché è da lì che tutti arriviamo...

Post precedente

FOO FIGHTERS - 'Concrete And Gold'

Post successivo

MONNALISA - La mia banda suona il Prog