Loud News

TRANS-SIBERIAN ORCHESTRA – Annunciata la scomparsa di Paul O’Neill

Dal sito facebook della TRANS-SIBERIAN ORCHESTRA abbiamo appreso la tristissima notizia della morte prematura di Paul O’Neill, affetto da tempo da una malattia cronica. O’Neill, oltre ad aver ideato l’orchestra insieme all’inseparabile amico fraterno Jon Oliva e Robert Kinkel, ha curato la produzione dei dischi dei SAVATAGE da ‘Hall Of The Mountain King’ in poi. Ma non solo. Paul, è infatti stato la figura cruciale dietro all’evoluzione del sound dei Savatage, sue tantissime lyrics, arrangiamenti, basti pensare che ‘Streets – A Rock Opera’ è basato su uno script di O’Neill pensato inizialmente per un musical a Broadway. Il debito di riconoscenza della scena hard & heavy nei confronti di chi è riuscito a sdoganarla con immenso successo, coniugando l’heavy metal con le partiture orchestrali è e resterà per sempre incommensurabile. Lo staff di www.loudandproud.it porge le più sentite condoglianze alla famiglia di Paul O’Neill, e a tutti i fans dei Savatage e della Trans-Siberian Orchestra.

Riportiamo anche il testo originale del messaggio pubblicato sulla loro pagina Facebook:

“The entire Trans-Siberian Orchestra family, past and present, is heartbroken to share the devastating news that Paul O’Neill has passed away from chronic illness.

He was our friend and our leader — a truly creative spirit and an altruistic soul. This is a profound and indescribable loss for us all.

We ask that you respect Paul’s family’s privacy now.

…We will make additional announcements shortly.”

o'neil

TSO

Massimo Incerti Guidotti

Massimo Incerti Guidotti

Ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi: tre incarnazioni del Sabba Nero in altrettante decadi, il canto di un Dio tra Paradiso (Perduto) ed Inferno, i fiordi ed i Kamelot in Norvegia, lo Sweden Rock Festival, il Fato Misericordioso ed il Re Diamante, il sognante David Gilmour a Pompei, i Metal Gods in Polonia, uno straziante Placido Domingo alla Scala. Sono stato sommerso dal fango in Svizzera per il 'Big 4'... ma sono ancora qui. E tutti quei momenti non andranno mai perduti nel tempo, perchè: "All I Want, All I Get, Let It Be Captured In My Heart".
Modenese, metallaro, milanista, nonostante tutte le sue nefandezze, amo la vita e la possibilità che l'arte (a 360°: in primis cinema, letteratura e fumetti) mi offre di viaggiare con la mente sprigionando la mia fantasia. Basta un disco o un concerto per sentirsi in Finlandia sotto una nevicata, anche se il paese più affascinante e variopinto del mondo rimane la nostra Italia. Doom on!

Post precedente

ANTHRAX - Edizione speciale di 'State Of Euphoria' per il suo trentennale

Post successivo

RAINBOW - In arrivo 'Live In Birmingham 2016' a giugno