Loud Albums

THEN COMES SILENCE – ‘Blood’

“Every day brings us closer to downfall”. Con queste parole Alex Svenson, mastermind degli Svedesi Then Comes Silence, introduce il nuovo lavoro ‘Blood’, fresco di firma con la Nuclear Blast, anticipando lo spirito apocalittico che pervade tutto il disco. E quella della casa discografica è una scelta che ci sorprende non poco, perché introdurre nel proprio catalogo un disco post punk notoriamente riservato ad un pubblico d’élite è una mossa non così scontata da parte del colosso tedesco. Eppure ecco che questa strana collaborazione ha portato ad un lavoro molto personale ed intenso, che ripercorre i solchi della storia americana degli anni ’80 e ne riassapora le oscurità e le insicurezze in una linea retta che porta da Reagan a Trump. L’incertezza per il futuro e il superamento della sensazione di paura davanti alla morte sono due assi cartesiani che si intersecano nel punto d’origine della darkwave proposta dalla band, chiarificata già da una opener cruda come ‘The Dead Cry For No One’, che passa veloce dalle atmosfere care ai Sisters Of Mercy all’influenza dei Killing Joke che rende tutto più corposo e metallico. La prima parte del disco sembra più immersa in questa nebbia rimestata dall’ombra di Andrew Eldritch, mentre la seconda parte del lavoro acquista più solidità con pezzi come ‘The Rest Will Follow’ e la sinuosa ‘Warm Like Blood’. La deliziosa bittersweet ‘Good Friday’ è il punto d’incontro delle due anime di questo disco, che anche senza raggiungere picchi di eccellenza ci offre un punto di vista originale sullo stato di salute del post punk. ‘Blood’ piacerà in maniera naturale a chi ha già una preferenza per il genere, a chi guarda con interesse all’ambiente gothic e alla darkwave, ma strizza anche l’occhio alle frequenze radiofoniche e ad un pubblico più ampio della tetra nicchia di partenza.

Tracklist:
01. The Dead Cry For No One
02. Flashing Pangs Of Love
03. Strange Kicks
04. My Bones
05. In Leash
06. Choose Your Poison
07. Good Friday
08. The Rest Will Follow
09. Magnetic
10. Warm Like Blood
11. Mercury
12. Into Death Alone

Line-up:
Alex Svenson – voce, basso, synth
Seth Kapadia – chitarra
Jens Karnstedt – chitarra
Jonas Fransson – batteria

 

Editor's Rating

Fabiana Spinelli

Fabiana Spinelli

Classe 1983, iniziata dai Metallica, stregata dagli Helloween ed infettata dai Mercyful Fate. Una passione per tutta la musica rock e metal, dal thrash al death, dal progressive all'AOR, portatrice sana di power metal. Sono cresciuta collezionando le care vecchie riviste musicali, vivo per la musica live, incollata alle transenne dei concerti di mezzo mondo. Ho collaborato per tanti anni con Heavy Worlds, speaker radiofonica per Radiogas.it con la mia trasmissione 'Sick Things', dove unisco l'amore per la musica a quello per la letteratura e il cinema horror.

Post precedente

LACHESIS - Support act al concerto di Cassano D'Adda (Mi) dei LIONSOUL

Post successivo

ANGEL NATION - Ascolta 'Wonder Who You Are' dal nuovo album 'Aeon'