Loud Reports

IN.SI.DIA – Il report del release party @ Colony, Brescia – 15.04.2017

Veniamo invitati al release party per l’uscita del nuovo In.Si.Dia. e non possiamo certo perdere l’occasione di portare anche i nostri migliori auguri a Manuel Merigo, inossidabile chitarrista che stasera è ben lieto di stringere le mani a tutti coloro che sono venuti ad applaudirlo. Aprono la serata i giovanissimi Netherblade, band che nonostante un buona proposta hanno ancora molto da imparare ed un grande margine di crescita. Un sound compatto e violento viene spesso minato da una presenza sul palco che palesa tutta la loro inesperienza. Di tutt’altra pasta i Game Over, un gruppo che ci assale con il loro thrash metal fortemente influenzato da act quali Nuclear Assault e Sacred Reich. Qui non si parla di pivelli, ma di gente che ha portato la propria musica anche sui palchi di Osaka, con un Vender alla batteria che è sinonimo di precisione e presenza scenica, ed un Reno – al basso e voce – che se fosse nato a San Francisco (o New York) ora sarebbe una vera celebrità. E mentre i bravissimi Game Over si preparano a tornare nella loro Ferrara, il palco viene allestito per questa “doppia festa”, indelebilmente marchiata In.Si.Dia. I ragazzi sono emozionati, lo si vede chiaramente e questo – in un feedback davvero empatico – viene percepito dai presenti, che non tardano a caricare la band con il proprio entusiasmo. Suonano bene, come sempre, come ci ricordavamo. Attaccano con ‘Il Mondo Impossibile’ e ci accorgiamo che tutti conoscono già le parole di questo nuovo pezzo, così come succede con ‘Mai Perdere Il Controllo’ ed ogni altro estratto dal bellissimo ‘Denso Inganno’, full length licenziato per Punishment 18. Sentiamo che sono presenti delle belle ed incisive voci che supportano il grande (e grosso) Fabio Lorini, e ci basta spostarci sulla destra del palco per scoprire che non si tratta di basi registrate, ma del buon Gianluca Barbieri, cantante dei Day On Friday, progetto parallelo del buon Merigo. Gianluca (autore anche sul disco di diverse voci e dell’intera parte in inglese di ‘La Casa Dei Segreti’) canta semi-nascosto, ma salirà con gli amici per cantare con loro con un impatto davvero notevole. Si prosegue tra nuovi pezzi e vecchi cavalli di battaglia per chiudere alla grande con ‘Tutti Pazzi’, tiratissima cover degli storici Negazione. Che dire? Un clima famigliare, quasi intimo, una festa metal per tributare il giusto ritorno di una band che non sarebbe mai dovuta scomparire. Dopo aver salutato il mitico Fratello Metallo, il francescano 71enne che da anni ormai ci ha abituati alla sua presenza ai concerti dove si suona “la musica del diavolo”, risaliamo sulla nostra auto, qualche vinile in mano, il CD degli In.Si.Dia. e un sorriso sul volto, felici di aver partecipato ad una festa tra amici.

INSIDIA release party 2017 promo web

Alberto Biffi

Alberto Biffi

Alla tenera età di 11 anni fui folgorato sulla via di Damasco da una voce divina e soprannaturale (Bruce Dickinson), che mi guidò sulla retta via del Signore (R.J. Dio). Da allora ho vagato nel mondo metal cercando la mia giusta collocazione; dapprima come groupie (ma dovetti rinunciare presto, troppo brutto e peloso), poi come musicista coinvolto in innumerevoli progetti nell'area rock lombarda ed infine come umile scribacchino digital-musicale. Già redattore per Truemetal.it, Italiadimetallo.it, Metalitalia.com, Suonidistortimagazine.it ed altre innumerevoli realtà minori ma sempre e comunque professionali ed appassionanti, mi accingo ad iniziare questa nuova entusiasmate avventura con loudandproud.it.

Post precedente

TRIAL (Swe) - Crossing the Borders

Post successivo

METAL CHURCH - Annunciato il nome del nuovo batterista