Loud Albums

SECRET SPHERE – ‘The Nature Of Time’

Mettetevi comodi e preparatevi a cambiare idea su questo disco ad ogni nuovo ascolto. I Secret Sphere celebrano i loro vent’anni di attività e come avevamo già capito ascoltando ‘The Nature Of Time’ in anteprima (a questo link), si tratta di un lavoro ambizioso e complesso, che va oltre le radici power del gruppo, per spingersi in un terreno disseminato di progressive, di hard rock e anche di melodie pop. Il filo conduttore è un concept di pregevole livello, dedicato ai sentimenti umani e alla centralità della nostra natura, con un’intensità ed una profondità mai raggiunte dal gruppo piemontese. È un messaggio di amore incondizionato, un’apertura così grande che quasi spaventa per la sua travolgente sincerità: è il chitarrista Aldo Lonobile il songwriter di primo piano di questo concept e la sua raffinatezza permea ogni singola nota. Amore incondizionato, questa la chiave per leggere tutto ciò che c’è dietro questa storia delicata e dolcissima, sviscerata attraverso un prologo, sette virtù, un risveglio ed un nuovo inizio. Si comincia con un sospiro, ‘Intermission’ e soprattutto ‘The Calling’, pezzo che indica immediatamente la strada intrapresa dal gruppo: melodia prima di tutto, con la voce di Michele Luppi che non si pone limiti di genere, mostrandosi duttile ed espressiva come non mai. Tra le virtù della parte centrale del disco, ‘Courage’ riallaccia i rapporti con il passato più heavy e power della band, mentre emerge e brilla luminosa la splendida ‘Faith’, per chi vi scrive vera e propria punta di diamante del disco. Ma si rivela una bella sorpresa anche ‘Reliance’, specialmente nella ruvidezza della voce di Luppi, un aspetto più crudo e decisamente più interessante del solito, nella prestazione del cantante carpigiano. Troverete deliziosi i virtuosismi della strumentale ‘Commitment’ e la struttura intricata della lunga e complessa ‘The Awakening’. Un ottimo lavoro che dividerà però i fans di vecchia data, poiché qui si sconfina davvero in più generi ed è a questo che si riferisce la nostra frase di apertura: cambierete idea ad ogni ascolto, perché scoprirete sempre nuovi dettagli e sfumature, per un disco che ha bisogno di essere assimilato lentamente, ma che non avrà difficoltà a convincervi. Un ritorno in grande stile, un punto di arrivo e di ripartenza, senza dubbio un importante traguardo nella storia del gruppo, che con ‘The Nature Of Time’ piazza un tassello fondamentale nella direzione stilistica intrapresa.

Tracklist:
01. Intermission
02. The Calling
03. Love
04. Courage
05. Kindness
06. Honestly
07. Faith
08. Reliance
09. Commitment
10. The Awakening
11. The New Beginning

Line-up:
Michele Luppi – voce
Aldo Lonobile – chitarra
Gabriele Ciaccia – tastiere
Andrea Buratto – basso
Marco Lazzarini – batteria

Editor's Rating

Fabiana Spinelli

Fabiana Spinelli

Classe 1983, iniziata dai Metallica, stregata dagli Helloween ed infettata dai Mercyful Fate. Una passione per tutta la musica rock e metal, dal thrash al death, dal progressive all'AOR, portatrice sana di power metal. Sono cresciuta collezionando le care vecchie riviste musicali, vivo per la musica live, incollata alle transenne dei concerti di mezzo mondo. Ho collaborato per tanti anni con Heavy Worlds, speaker radiofonica per Radiogas.it con la mia trasmissione 'Sick Things', dove unisco l'amore per la musica a quello per la letteratura e il cinema horror.

Post precedente

DEEP PURPLE - Guarda il video di 'Johnny's Band'

Post successivo

SCREAM 3 DAYS – 'Kolera 666'