Loud Albums

SECOND TO SUN – ‘The First Chapter/Первая Глава — Vocal Edition’

Pubblicato originariamente nel 2015, il disco intitolato ‘Первая Глава’ (The First Chapter)’ proseguiva la linea artistica tracciata dai Second To Sun, ovvero un post-black metal assolutamente atmosferico e sicuramente di grande presa. Saprete ormai che chi vi scrive non nutre una grande passione per tutto ciò che è ‘post’, arrivando a concordare con una nota collega che spesso questo genere altro non è che la versione educatamente edulcorata della matrice originale. Non è certo una regola, visto che il talento non ha gabbie ne prigioni, e anche in questo stile musicale le band meritevoli e oggettivamente geniali sono moltissime. Tra queste, sicuramente la band russa qui presa in esame, che ripesca quel fortunato disco strumentale per donargli un nuovo splendore, grazie alla voce di Gleb Sysoev, screamer di razza della black metal band siberiana Ultar. La band tiene a specificare che ad oggi questa è (e sarà) l’unica uscita discografica con l’ausilio di una voce. Come suona il disco? Devastante. Gleb è in possesso di un ugola che farebbe la felicità di ogni band black metal del globo, con uno screaming potentissimo, acido, acutissimo. A cavallo tra un il miglior Dani Filth e i più efferati screamer svedesi, il cantante dona nuova linfa a un disco che già faceva delle melodie subliminali e la più nera epicità i propri punti di forza. Il mastermind Vladimir di occupa di tutto, produzione e mixaggio, per un risultato che dire ottimo sarebbe un eufemismo. Un suono potentissimo scaturità dalle casse dei nostri stereo, permettendoci di godere appieno di perle come la conclusiva ‘Virgo Mitt/Вирго Митт’, la furiosa ‘Spirit Of Kusoto/Дух Кусото’ o la spaventosamente black metal ‘Narčat/Нарчат’ che non nasconde comunque melodie di stampo folk che smussano (apparentemente) ogni ruvido angolo. ‘o5.05’ e ‘02.02’ sono dei piacevoli intermezzi che ci danno la possibilità di tirare il fiato prima di veri e propri assalti frontali che spesso sfociano nel più puro raw-black. Non c’è una nota di troppo, non c’è una nota in meno. Un disco “post” che finalmente posso dire di poter ascoltare senza soste e senza mai annoiarmi.

Tracklist:
01. Spirit Of Kusoto/Дух Кусото
02. Me Or Him/Он или Я
03. Land Of The Fearless Birds/ Страна Бесстрашных Птиц
04. Narčat/Нарчат
05. 05.05
06. The Blood Libel/Кровавый Навет
07. 02.02
08. Red Snow/Кровь на Снегу
09. Virgo Mitt/Вирго Митт

Line-up:
Gleb Sysoev – voce
Vladimir Lehtinen – chitarra, basso
Theodor Borovski – batteria

Editor's Rating

Alberto Biffi

Alberto Biffi

Alla tenera età di 11 anni fui folgorato sulla via di Damasco da una voce divina e soprannaturale (Bruce Dickinson), che mi guidò sulla retta via del Signore (R.J. Dio). Da allora ho vagato nel mondo metal cercando la mia giusta collocazione; dapprima come groupie (ma dovetti rinunciare presto, troppo brutto e peloso), poi come musicista coinvolto in innumerevoli progetti nell'area rock lombarda ed infine come umile scribacchino digital-musicale. Già redattore per Truemetal.it, Italiadimetallo.it, Metalitalia.com, Suonidistortimagazine.it ed altre innumerevoli realtà minori ma sempre e comunque professionali ed appassionanti, mi accingo ad iniziare questa nuova entusiasmate avventura con loudandproud.it.

Post precedente

IMPALERS - I dettagli del nuovo 'The Celestial Dictator', brano online

Post successivo

AC/DC - In arrivo la bio 'High Voltage: The Life Of Angus Young'