Needful Things

SAXON – I brani preferiti dallo Staff di Loud and Proud

La nostra redazione è stata letteralmente travolta dall’uragano ‘Thunderbolt’, nuovissimo album dei SAXON ed Over The Top del nostro sito (qui la nostra recensione), tanto che tutti i redattori sono andati a rispolverare la discografia della band e hanno deciso di scegliere per voi il loro disco o pezzo preferito della band! Ecco a voi le nostre scelte, permeate di metallico furore!

saxon-3

Mara Cappelletto – ‘PRINCESS OF THE NIGHT’
Dall’album del 1981 ‘Denim and Leather’. Indovinate perché proprio questa canzone? Ovviamente non perché io mi relazioni ad una locomotiva! Il ritornello è di quelli che entrati in testa non ne escono più e il riff di chitarra è perfetto nella sua semplicità: è un pezzo che ha 37 anni ma ha un energia e un “tiro” che ad ascoltarlo dal vivo fa sempre un effetto magnificente.
Martino Brambilla Pisoni – ‘DENIM AND LEATHER’
A 16 o 17 anni, ora non ricordo, comprai un loro Best Of. Metallaro ancora imberbe conoscevo tutto dei Maiden, ma pochissimo delle altre band storiche. Rimediai così con questo acquisto che – lo ammetto – all’inizio mi lasciò abbastanza indifferente. Il brano che più di tutti mi colpì fu proprio ‘Denim And Leather’, una song per me ancora magica. Fortunatamente ci misi poco per rimettermi in carreggiata e per tuffarmi completamente nel mondo Saxon. Ah, beata adolescenza.
Giulia Mascheroni – ‘747 (Strangers In The Night)’
Sarà un po’ per la mia passione per i temi aeronautici, sarà per l’ammaliante guitar solo introduttivo, ‘747 (Strangers In The Night)’ è la canzone dei Saxon che non mi stanca mai. Praticamente l’unica traccia mid-tempo in ‘Wheels Of Steel’, risulta piena di pathos grazie all’antitetico accostamento tra la voce austera di Biff Byford sulle strofe e l’arpeggio onirico dei ritornelli.
Alberto “Sentenza” Sassi – ‘BATTALIONS OF STEEL’
Un classico dei Saxon da un disco del 2008? Mmm… Negli ultimi 20 anni Biff Byford e i suoi sodali hanno sfornato un buon numero di brani epici forgiati a ferro e fuoco, e tra questi la guerreggiante ‘Battalions Of Steel’ rimane secondo me l’esempio migliore. La melodia portante è una delle più belle mai partorite dai britannici, con un dispiegamento di tastiere e di cori un pò inusuale per loro, ma funzionale alla riuscita di un pezzo che è già un trionfo prima ancora di conoscere l’esito della battaglia, anzi, prima ancora che questa abbia inizio.
Luca Fassina – ‘INNOCENCE IS NO EXCUSE’
Ultimo disco con Steve Dawson, segnava – nel 1985 – il passaggio dalla Carrere alla EMI. Credo sia stato il primo picture disk della mia collezione; veniva dopo un disco discusso, ‘Crusader’ e aggiungeva confusione a incertezza tra i fan della NWOBHM, che non capivano il tentativo di sperimentazione dei Saxon. Considerato un’inversione di tendenza, quindi una sorta di doppio tradimento, ha a tutti gli effetti rappresentato un punto di svolta importante da cui ripartire. Il basso nel disco è suonato da Biff.

saxon-10

Luca Bernasconi – ‘PRINCESS OF THE NIGHT’
Perchè è la canzone perfetta dei Saxon, un vero anthem. Da cantare ad ogni show. Perchè fa parte di un album clamoroso come ‘Denim And Leather’ e perchè fu il primo loro disco (vinile) che acquistai. E perchè l’ho nel cuore da quel pomeriggio di tanti anni fa.
Massimo Incerti Guidotti – ‘THE EAGLE HAS LANDED’
Ho sempre amato questo genere di brani più epici, lunghi e complessi, anche se di certo distanti dal classico trademark dei pezzi veloci che siamo soliti ascoltare dai gruppi della NWOBHM. I Saxon si sono cimentati con questo stile diverse volte ma questo classico da ‘Power & The Glory’ rimane una delle loro migliori composizioni. L’inizio bluesy, con chitarre caldissime, dà la sensazione di trovarsi in un luogo senza tempo e precede l’esplosione di elettricità di un riffone davvero ispirato ed un crescendo vocale che poi porterà al ritornello. Dal vivo, chi è stato fortunato, almeno una volta nella vita avrà forse visto l’atterraggio on stage di una gigantesca aquila. Peccato solo per il bellissimo assolo di chitarra sfumato troppo presto nella versione di studio, perchè vorremmo sempre seguire il volo dell’aquila ancora per un po’…
Fabiana Spinelli – ‘DENIM AND LEATHER’
Prendo l’album in blocco, perché è uno di quei dischi che mi hanno fatta sentire parte di qualcosa. Ero una ragazzina eppure quel disco mi ha dato un senso di appartenenza ad un mondo intero, come niente prima di quel momento. ‘Princess of the Night ‘ e ‘ And the Bands Played on’ riescono ancora oggi ad entusiasmarmi e coinvolgermi, specialmente dal vivo. Sicuramente i Saxon hanno sfornato tanti ottimi dischi nel corso della loro lunga carriera, ma quando si ama un gruppo, si sceglie con il cuore e il mio cuore batte da sempre sotto due strati: denim and leather!
Samuele Delle Monache – ‘DENIM AND LEATHER’
Pezzi epici e immortali come ‘Princess Of The Night’, ‘Out Of Control’, ‘Play It Loud’, e ‘Denim And Leather’ sono la base di uno dei dischi cardini dell’heavy metal. Questo album va ascoltato, sviscerato e non può che essere uno dei punti di riferimento del nostro amato genere.
Sandro Buti – ‘BROKEN HEROES’
Perché è un pezzo che probabilmente non ci si aspetterebbe, perché arriva da un disco bistrattato come ‘Innocence Is No Excuse’, perché ha un testo meraviglioso e perché trasmette sia la malinconia per un passato che sembrava quasi sepolto (nel 1985!) che l’orgoglio per quello che era stato.

saxon-14

Fabiana Spinelli

Fabiana Spinelli

Classe 1983, iniziata dai Metallica, stregata dagli Helloween ed infettata dai Mercyful Fate. Una passione per tutta la musica rock e metal, dal thrash al death, dal progressive all'AOR, portatrice sana di power metal. Sono cresciuta collezionando le care vecchie riviste musicali, vivo per la musica live, incollata alle transenne dei concerti di mezzo mondo. Ho collaborato per tanti anni con Heavy Worlds, speaker radiofonica per Radiogas.it con la mia trasmissione 'Sick Things', dove unisco l'amore per la musica a quello per la letteratura e il cinema horror.

Post precedente

BOREALIS - I dettagli del nuovo album 'The Offering', lyric video online

Post successivo

WOLFPACK BLACK - Nuova band per Dan Nelson (ex ANTHRAX)