Loud Albums

SAILING TO NOWHERE – ‘Lost In Time’

‘Lost in Time’ è ormai in circolazione da qualche mese. Ma le vie dell’underground sono lunghe e tortuose, e solo oggi riusciamo ad occuparci del secondo album dei Sailing To Nowhere. La formazione romana nel frattempo si è data molto da fare, suonando praticamente ovunque in giro per l’Italia, dando prova di grande costanza e passione. Sensazioni che traspaiono anche all’ascolto del disco, di certo più ricco e maturo rispetto al discreto esordio di un paio d’anni fa. Non sono cambiate radicalmente le coordinate sonore, ma è cambiata la formazione, allargata con l’innesto di una doppia voce femminile, oltre che di un chitarrista e tastierista nuovi, a supportare il leader storico della band, l’altro chitarrista Andrea Lanzillo. Ancora una volta ci si muove lungo i binari di un power metal melodico dalle atmosfere orchestrali, con grande enfasi posta sul gioco continuo delle voci – e l’effetto del lavoro di Marco, Helena e Clara è senz’altro suggestivo. Il suono si è fatto più ricco dicevamo, le influenze neoclassiche sono maggiormente presenti, ma anche meglio amalgamate con le sonorità più tradizionalmente metalliche che tra le note di ‘Lost In Time’ non mancano. Le melodie sono immediate come da copione, ma non sono banali e resistono anche a più ascolti ripetuti. Dei Sailing To Nowhere piace l’approccio al songwriting, che permette alla band romana di scrivere brani come la diretta opener ‘Scream Of The World’ o l’avvolgente e teatrale ‘Our Last Day On Earth’. Per onor di cronaca segnaliamo anche la presenza di una nutrita schiera di ospiti, a cominciare da Fabio Lione e Roberto Tiranti, ma la forza del disco sta nell’anima e nello spirito della band, senza bisogno di supporti esterni. I punti di riferimento sono chiari, e nel loro campo i Sailing To Nowhere ci sanno fare.

Tracklist:
01. Scream of the World
02. Ghost City
03. Apocalypse
04. Suffering in Silence
05. Our last Night on the Earth
06. Fight for your Dreams
07. New Life
08. Start Again

Line-up:
Marco Palazzi- voce
Helena Pieraccini – voce
Clara Trucchi – voce
Andrea Lanzillo – chitarra
Emiliano Tessitore – chitarra
Alessio Contorni – tastiere
Carlo Cruciani- basso
Giovanni Noè – batteria

Editor's Rating

Sandro Buti

Sandro Buti

Scrivo di heavy metal dai lontani e gloriosi anni Ottanta. Prima su fanzine più o meno amatoriali, poi dalla metà degli anni Novanta su magazine come Flash, Metal Hammer e Metal Maniac. Sono da sempre un cultore della scena underground, perché è ricca e perché è da lì che tutti arriviamo...

Post precedente

FOUR STAR REVIVAL - 'The Underdog'

Post successivo

DARK AGES - Andare oltre le apparenze