Talks

RICK SPRINGFIELD – Devilgod

Irriverente, sarcastico e con la risposta sempre pronta: Rick Springfield è un interlocutore vivace e alquanto tagliente. In occasione dell’uscita del nuovo, bellissimo ‘The Snake King’ (qui, recensito) abbiamo intercettato l’impegnatissima rockstar australiana per fare il punto della situazione e per farci spiegare meglio il perché di questa improvvisa ed accattivante svolta country – blues.
“(Rick Springfield) Avevo alcune cose da dire e ho pensato che un approccio blues fosse il più adatto. All’inizio non ero così sicuro di cosa avrei tirato fuori, ma posso dire di essere soddisfatto dal risultato finale. Inoltre ‘The Snake King’ è un disco che continuo ad ascoltare, e questa non è una cosa che accade spesso…”

Rick Springfield 2

Cosa ci puoi dire dei testi? Sembra ci siano molti riferimenti alla Bibbia…
“Non volevo trasmettere nessun messaggio; ho solo scritto ciò che mi passava per la mente in quel momento. E’ una sorta di commento (a volte abbastanza incazzato) sul mondo di oggi e su dove si trovi Dio, visto che il male è così presente, praticamente ovunque. Ah sì, il sesso! Parlo anche di sesso.”

Beh, molto bene! E chi è il “Re Serpente”?
“Io. Tu, dio, il diavolo e il mio cazzo. In diversi momenti attraverso tutto l’album.”

Quali artisti – musicisti e non – ti hanno influenzato maggiormente al momento di comporre ‘The Snake King’?
“Russell Morris, un amico australiano che ha fatto un bellissimo album blues con roba scritta da lui. Ciò mi ha incoraggiato molto. Tutti i grandi artisti blues con cui sono cresciuto e che ho sempre amato. The Boble, la mia educazione cristiana e grandi scrittori come H.G. Wells e la mia deformata visione del mondo.”

Quali sono i tuoi generi musicali preferiti?
“Rock e Blues.”

Ci sono invece alcuni punti in comune tra comporre musica e girare film?
“Sì, effettivamente ci sono alcune congruenze. Finire una canzone che pensavo completa, o concludere una scena che pensavo di avere terminato. L’emozione è molto simile, così come può essere il contrario quando sento che non ho fatto benissimo qualcosa. Suonare live mi dà la stessa scossa che provo quando interpreto un ruolo.”

Suonerai in Europa per promuovere l’album?
“Ci spero! Spero anche che qualcuno possa avvicinarsi a me.”

Hai qualche ricordo particolare legato al nostro paese?
“Principalmente come turista. L’Italia è una delle mete preferite da mia moglie e me. Ci siamo stati due volte, toccando due differenti parti del paese. Ti posso dire con estrema sincerità che è il nostro stato europeo preferito. Abbiamo qualche fantasia riguardo al fatto di comprare dei vigneti e di vivere in Italia durante la nostra vecchiaia. Vedete di tenere il paese unito per noi, ok? Non ho mai girato lo Stivale in tour, a parte un paio di apparizioni in TV. Sarebbe FANTASTICO suonare da voi!”

Recentemente molti artisti ci hanno lasciato. Ci sono band o musicisti che possano far ben sperare per il futuro? Come vedi la scena musicale tra 15 – 20 anni?
“Penso non ci sia carenza di grandi musicisti, scrittori e performer. Il problema è che ora molti di loro non sono supportati da radio e altri media; le opportunità di creare un seguito fedele sono veramente minime. Ci sono troppi “computer artists” con drum machine e voci ritoccate. Molti sono veramente fantastici, sia chiaro e apprezzo molto la loro musica. Io però sono un ragazzo da band e mi manca molto il rock and roll nelle radio.”

Rick Springfield 1

Perfetto! Grazie mille Rick! Se vuoi lasciarci con un saluto…
“Un ciao ai miei tre fan italiani! Vi amo un sacco e spero che facciate tanti figli che possano crescere come fan di Rick Springfield!”

Discografia:
Beginnings (1972)
Comic Book Heroes (1973)
Mission Magic! (1974)
Wait for Night (1976)
Working Class Dog (1981)
Success Hasn’t Spoiled Me Yet (1982)
Living In Oz (1983)
Hard To Hold (1984)
Beautiful Feelings (1984)
Tao (1985)
Rock Of Life (1988)
Karma (1999)
Shock/Denial/Anger/Acceptance (2004)
The Day After Yesterday (2005)
Christmas With You (2007)
Venus In Overdrive (2008)
My Precious Little One: Lullabies For A New Generation (2009)
Songs For The End Of The World (2012)
Rocket Science (2016)
The Snake King (2018)

Line- up:
Rick Springfield – voce, chitarra
George Nastos – chitarra
Siggy Sjursen – basso
Tim Gross – tastiere
Jorge Palacios – batteria

Martino Brambilla Pisoni

Martino Brambilla Pisoni

Amante del metal e del rock fin da bambino (cresciuto a pane e Litfiba da mio fratello), della montagna, del Milan ed ovviamente della Spagna. Nel mio piccolo alfiere del metal spagnolo in Italia, faccio la spola tra Lecco e Madrid per poter assistere ai numerosi concerti delle band iberiche che da quasi 40 anni infiammano con il loro metal dannatamente classico il suolo spagnolo.

Post precedente

RED CAIN - Guarda il video di 'Snakebouquet'

Post successivo

MELTED SPACE - Il teaser del nuovo album 'Darkening Light'