Loud AlbumsOver the Top

QUICKSAND DREAM – ‘Beheading Tyrants’

Siamo quasi alla fine del 2016, ed ecco uno degli highlight di questo anno che sta per finire. Oddio, ‘Beheading Tyrants’ è uscito già a novembre, ma la mia cronica mancanza di organizzazione mi ha impedito di ascoltarlo prima con la dovuta cura. E’ ora di recuperare, perché il secondo album degli svedesi Quicksand Dream è davvero un lavoro degno di nota, che sono sicuro sarà molto in alto nelle poll di fine anno. Almeno in quelle di chi, come il sottoscritto, apprezza sonorità al tempo stesso cupe ed elaborate, ricche di melodia ma soprattutto di passione. Tutte caratteristiche che erano già presenti nel debutto ‘Aelin’, pubblicato nel 2010 ma registrato originariamente dieci anni prima, ma che ora vengono amplificate in modo evidente. ‘Beheading Tyrants’ mescola sonorità classiche ed atmosfere più tipicamente epiche, pescando dal repertorio dei Manilla Road come da quello dei più freschi Atlantean Kodex. Le sei tracce che lo compongono ci offrono uno spaccato avvincente di come si può suonare heavy metal oggi senza cadere né nel revival a tutti i costi né nei cliché più classici. La cosa è ancor più degna di nota se si considera che i Quicksand Dream sono di fatto un duo, con Patrick Backlund dei Mortalicum ad occuparsi di chitarra e basso, e Goran Jacobson a curarsi del microfono con il suo timbro pulito e versatile. Le tracce di ‘Behading Tyrants’ sono ben strutturate, oltre che ricche di influenze diverse: se l’opener ‘Daughters Of Eve’ è molto vicina al doom, ‘The Shadow That Bleeds’ ha le atmosfere epiche degli Atlantean Kodex, ‘The Girl From The Island’ richiama il più classico metal ottantiano, strizzando l’occhio alla NWOBHM, e ‘White Flames On Black Water’ rivolge uno sguardo affettuoso verso Wichita e la sua band più nota. Il disco si svela, ascolto dopo ascolto, rivelandosi davvero ricco di spunti ed atmosfere. E non è per nulla un caso che sia la nostra Cruz Del Sur a pubblicarlo, anzi. Da ascoltare.

Tracklist:
01. Daughters Of Eve
02. Cloud Of Screams
03. The Shadow That Bleeds
04. The Girl From the Island
05. White Flames on Black Water
06. To Kill Beneath the Sun

Line-up:
Patrick Backlund – chitarra, basso
Göran Jacobson – voce

Editor's Rating

Sandro Buti

Sandro Buti

Scrivo di heavy metal dai lontani e gloriosi anni Ottanta. Prima su fanzine più o meno amatoriali, poi dalla metà degli anni Novanta su magazine come Flash, Metal Hammer e Metal Maniac. Sono da sempre un cultore della scena underground, perché è ricca e perché è da lì che tutti arriviamo...

Post precedente

MOLLY HATCHET – Il report del concerto @ Circolo Colony, Brescia – 17.12.2016

Post successivo

ELM STREET - Guarda il video di 'Face the Reaper'