Talks

PATRICIA TAPIA – El duende de los Sueños [Esclusiva Loudandproud.it]

Brava, scatenata, simpatica e ancora brava! Questa è Patricia Tapia, nota ai più per la sua militanza negli arcifamosi Mägo De Oz e per le magiche trame vocali con cui accompagna e supporta il singer Zeta. Come vedremo dalle parole della stessa cantante, però, c’è molto di più nella sua carriera, a cominciare da una propria band che – e ve lo consigliamo vivamente – merita un attento ascolto.
Ciao Patricia! Un saluto dall’Italia! Molti ti conoscono per essere corista e cantante dei Mägo De Oz, ma nella tua carriera c’è molto altro esatto?
“(Patricia) Hola encantada! Sì, esatto! Oltre ai Mägo De Oz ho una mia band chiamata Patricia Tapia KHY. E’ un gruppo più rock, con linee vocali melodiche ma senza parti folk, flauto e violini e dove ci muoviamo tra suoni elettronici e chitarre potenti. Abbiamo pubblicato tre dischi: ‘Volver A Creer’, ‘Irrompible’ e ‘Génesis’. Stiamo ora lavorando ad un quarto album molto speciale.”

patricia Tapia 2

Vero, avevo letto sulla vostra pagina facebook qualcosa a riguardo. C’è già qualche scadenza? Chi si occupa della stesura dei brani nei Patricia Tapia Khy?
“Stiamo ancora componendo ora, appena avremo una data precisa di uscita la pubblicheremo nella nostra pagina Facebook. Come ti dicevo vogliamo fare qualcosa di veramente speciale, anche se l’intero processo ci sta occupando più tempo di quanto ci immaginavamo. Ci aspettiamo qualcosa di molto figo! Inizialmente mi occupo io dei testi, ma sempre in compartecipazione con gli altri ragazzi della band. Se qualcuno tira fuori un’idea o delle lyrics migliori si tengono per buone quelle.”

Come dicevi il vostro sound è abbastanza diverso da quello dei Mägo, più moderno e rockero. Quali sono i tuoi principali ascolti e/o influenze?
“Penso che il sound sia un po’ un mix tra le due band. Io di base ascolto praticamente di tutto, essere più vicina al rock ovviamente non preclude ascolti di artisti come Anastacia e altri. Mi piace moltissimo ‘Fallen’ degli Evanescence per esempio, senza dimenticare ovviamente i grandi classici.”

Coi Mägo De Oz farete uscire a giorni un album registrato live in Messico con un’orchesta, ‘Diabulus In Opera’. Come è stata questa esperienza? E’ stata la prima volta per te?
“Sì, per me è stato il primo concerto così, con un’orchestra. E’ stata un esperienza che mi piacerebbe ripetere, anche se devo ammettere che era da molto tempo che non mi sentivo così nervosa, ahahah.”

Sia i Mägo che i Patricia Tapia Khy hanno un seguito impressionante in America Latina. Secondo te quali sono le principali differenze tra i fan sudamericani e quelli europei?
“Tutti i nostri fan sono incredibili, anche se devo dire che in America Latina sono veramente pazzi e appassionati. Suppongo si tratti di differenti modi di vivere e di vedere la musica. Ci incantano comunque tutti i nostri follower.”

Ti posso chiedere tre “semplici” nomi? Allora: la tua cantante preferita, il tuo cantante preferito e la tua band favorita. Vai!
“Allora: 1) Tina Turner. 2) Freddie Mercury. 3) Non te ne posso dire una sola perché seguo molti generi diversi.”

Conosci qualche band o artista italiani? Ci sarà la possibilità di vedervi qui da noi con i tuoi KHY?
“Conosco band e artisti italiani, anche se non fanno tanto parte del panorama rock, mi devo dare una mossa! Ci piacerebbe molto visitarvi coi KHY per qualche concerto. E’ molto complicato, visto che tra uno show dei Mägo e l’altro ne approfitto per riposarmi. Ultimamente stiamo lavorando molto. E’ qualcosa però che abbiamo in sospeso.”

patricia Tapia 4

Tu sei anche insegnante di canto in una scuola dove lavorano molti artisti del panorama heavy spagnolo. Qual è la difficoltà maggiore per un cantante quando si deve misurare con l’heavy metal e, soprattutto, quando sa che dovrà sbattersi un sacco per tenere il palco?
“La cosa più complicata è potenziare e dominare bene la voce, per poter tirare fuori tutta quella potenza richiesta nel rock e nel metal. Con il tempo e il lavoro ciò si raggiunge. Dopodiché bisogna imparare a “sporcare” bene la voce senza danneggiare le corde vocali e utilizzare la tecnica per non stancarsi e per riuscire a portare a termine numerosi concerti consecutivamente. Come ho detto con esercizi e lavoro tutto si può ottenere.”

Perfetto! Grazie per questa interessante intervista!
“Mille grazie a voi! E’ stato un grande piacere! Un abbraccio!”

Discografia:

Con Patricia Tapia KHY:
Volver A Creer (2010)
Irrompible (2011)
Génesis (2014)

Con Mägo De Oz:
The Best Oz (2006)
La Ciudad De Los Árboles  (2007)
Barakaldo D.F. (2008)
Gaia III: Atlantia  (2010)
Gaia: Epílogo (2010)
Love ‘n’ Oz (2011)
Hechizos, Pócimas Y Brujería (2012)
Celtic Land (2013)
Ilussia (2014)
Finisterra Opera Rock (2015)

Martino Brambilla Pisoni

Martino Brambilla Pisoni

Amante del metal e del rock fin da bambino (cresciuto a pane e Litfiba da mio fratello), della montagna, del Milan ed ovviamente della Spagna. Nel mio piccolo alfiere del metal spagnolo in Italia, faccio la spola tra Lecco e Madrid per poter assistere ai numerosi concerti delle band iberiche che da quasi 40 anni infiammano con il loro metal dannatamente classico il suolo spagnolo.

Post precedente

SORCERER - Il lyric video di 'The Devils Incubus'

Post successivo

FOLKSTONE - Il teaser del nuovo album 'Ossidiana'