Talks

ONE DESIRE – Sweet Desire…

Arrivano dalla Finlandia, suoneranno tra pochissimo in Italia al Frontiers Rock Festival ed hanno rilasciato un debut album (qui la nostra recensione) veramente notevole. Non ci siamo ovviamente fatti sfuggire l’occasione di scambiare due chiacchiere con i One Desire, ottima band AOR che partirà fra poco alla conquista dell’Europa. Ecco il resoconto del nostro botta e risposta con il disponibile bassista Jonas Kuhlberg.
Ciao Jonas… Ci puoi dire qualcosa sulla storia dei One Desire?
“(Jonas Kuhlberg) Ciao! Eccoci! Inizio dicendoti che siamo veramente eccitati in vista dell’imminente tour con gli Eclipse!Beh, vediamo… la nostra storia è abbastanza incasinata. Abbiamo avuto molti cambi di line-up, ma ora siamo finalmente convinti di aver trovato i ragazzi giusti per mandare avanti la band.”

one desire 1

Come è nato il vostro debut album omonimo? Chi è il principale songwriter all’interno dei One Desire?
“L’idea principale è venuta da il batterista Ossi. Voleva fare un album con la musica che più ama, senza compromessi e aveva già alcuni brani pronti. André e Jimmy hanno successivamente raggiunto il gruppo, portando altre canzoni che avrebbero completato l’album. I compositori principali sono Jimmy, André e Ossi. Io sono entrato nel gruppo quando già tutti i pezzi erano stati scritti.”

‘One Desire’ ha un sound veramente fresco, cristallino e potente. E’ esattamente il tipo di suono che avevate pianificato? Siete riusciti con questo debut album a conquistare molti nuovi fan?
“Grazie mille per le tue belle parole sul disco… cavolo sì! Suona esattamente come volevamo noi! Siamo ancora dei newcomers ma penso conquisteremo presto nuovi fan. Ovviamente ne aspettiamo moltissimi altri!”

Quali sono le vostre principali influenze?
“Journey, Toto, Eclipse, Kirka e Abba.”

Come siete venuti in contatto con la nostrana Frontiers? Avete ricevuto altre offerte prima di loro?
“La Frontiers è una label molto conosciuta qua in Finlandia e siamo quindi molto fortunati ad essere sotto la loro egida. Avevamo delle demo songs che siamo riusciti a mandare alla Frontiers e fortunamente a loro sono piaciute. Abbiamo ricevuto altre offerte, ma la label italiana è stata sicuramente la scelta migliore per noi.”

State per partire in tour in compagnia degli Eclipse. E’ la prima volta che suonate fuori dalla Finlandia? Cosa vi aspettate da questa tournée?
“Siamo veramente felici di andare in tour con loro, sarà divertentissimo! E’ la prima volta per noi fuori dai confini finlandesi come band, ma tutti abbiamo avuto esperienze in Europa con i nostri precedenti gruppi. E’ veramente eccitante per noi e speriamo di trovare on the road molti nuovi fans e di non deludere coloro che già ci seguono da tempo. Ma posso assicurare che faremo del nostro meglio.”

Jimmy ha lavorato con molti artisti in veste di produttore, anche nel campo della musica pop. Questo suo background ha influenzato il vostro stile? Avete qualche influenza pop?
“Siamo veramente fortunati ad avere in seno alla band un ragazzo come Jimmy. E’ un grande songwriter e produttore ed ha fatto un ottimo lavoro con tutti gli artisti con cui ha collaborato. Posso quindi dirti che la nostra musica è in qualche modo influenzata anche dal pop.”

La Finlandia è famosa per le sue band folk, power e per altre più estreme. E’ stato difficile per voi farvi notare in un contesto musicale comunque differente dal vostro? Avete molti fans in Finlandia?
“Beh, penso innanzitutto che sia bellissimo poter contare su così tante band diverse tra loro in uno stato comunque abbastanza piccolo. Penso che la nostra musica sia più “radio friendly” rispetto agli stili che hai elencato tu. Siamo stati fortunati con il nostro primo singolo ‘Hurt’, che è stato giornalmente trasmesso dalle maggiori stazioni radio finlandesi. Ovviamente è difficile per una giovane band come noi emergere. E’ comunque tutta una questione musicale: devi avere delle belle canzoni per poter spaccare, non importa quale sia il tuo genere.”

Perfetto! Grazie mille per questa intervista e ci vediamo presto on the road!!
“Grazie a voi Martino! See you on the road!! SKÅL!”

Band 1

Discografia:
One Desire (2017)

Line-up:
Jimmy Westerlund – chitarra
André Linman – voce
Ossi Sivula – batteria
Jonas Kuhlberg – basso

Martino Brambilla Pisoni

Martino Brambilla Pisoni

Amante del metal e del rock fin da bambino (cresciuto a pane e Litfiba da mio fratello), della montagna, del Milan ed ovviamente della Spagna. Nel mio piccolo alfiere del metal spagnolo in Italia, faccio la spola tra Lecco e Madrid per poter assistere ai numerosi concerti delle band iberiche che da quasi 40 anni infiammano con il loro metal dannatamente classico il suolo spagnolo.

Post precedente

OVERTURES - Svelato il nome del nuovo chitarrista

Post successivo

HEREM SCAREM - Ascolta la titletrack del nuovo album 'United'