Loud Albums

NEXT BULLET – ‘Zero’

La musica è sempre stato il modo migliore per esprimere – senza il rischio apparente di incorrere in conseguenze troppo gravi – le proprie frustazioni, la rabbia che coviamo dentro e la sofferenza generata dalla società che ci circonda. Il metal è quindi da sempre il genere musicale più indicato per questi sfoghi, figurarsi il thrash metal e l’hardcore! Ma quando questi generi vanno a fondersi cosa succede? Quale sarà l’atomico risultato? Beh, prendono vita progetti come i Next Bullet e stupendi album come il loro debut ‘Zero’. Membri di band più rodate come Overblood e Awake The Secrets, attive da tempo nell’underground dell’italico nord-est, si sono uniti per dare vita a questo power trio spaccaossa e prepotente come un pugile che, prima del match decisivo, ti spintona per provocarti. I venti e passa minuti di ‘Zero’ sono più che sufficienti a presentarci un gruppo maturo ed incazzato come pochi, che si muove alla grande tra punk, metal ed hardcore, senza nessun cedimento strutturale e con tanta voglia di sputare fuori quella rabbia di cui parlavamo poche righe fa. La catarrosa e cavernosa voce del singer Marc1 (e se per quell’1 ti fai chiamare “Marcone” per noi sei un genio. Punto.) tartassa le nostre inermi orecchie per tutta la durata dell’album, così come il misurato, ma assassino drumming di Tom KT e le dirompenti chitarre di Paske. L’opener ‘Next Bullet’ è una mazzata che non dispiacerebbe affatto agli Hatebreed, così in your face che appena finisce ci ritroviamo con un’impronta di un anfibio scagliato dachissàdove stampata in faccia. Le successive ‘All I Have Earned’ e ‘Not Allow Them’ ci trascinano con la mente e con il corpo in un indiavolato circle-pit che non fa prigionieri, mentre la (inizialmente) cadenzata ‘Antiparasitic’ si evolve in un blast-beat che ci piove addosso come una tempesta di granate pronte a deflagrare ed a ridurci in mille pezzi. La punkeggiante ‘Remember!’ è la perfetta chiusura di questo piccolo gioiello e ci piace pensare che il suo titolo (‘Remember!’ appunto…) sia un monito per i fan del metal tricolore a ricordarci di supportare i Next Bullet e l’underground italiano tutto, in quanto solamente aguzzando la vista (e l’udito in questi casi!) ci renderemo veramente conto della grande quantità e qualità che la scena metal dello Stivale ci può offrire, giorno dopo giorno.

Tracklist:
01. Next Bullet
02. All I Have Earned
03. Not Allow Them
04. Antiparasitic
05. Unrelenting Will
06. 2015: Mission Accomplished
07. Born On The Wrong Side
08. The New Hashtag
09. Kill The Maniac Pedophile
10.Remember!

Line-up:
Marc1 – voce
Paske – chitarra, basso
Tom KT – batteria

Editor's Rating

Martino Brambilla Pisoni

Martino Brambilla Pisoni

Amante del metal e del rock fin da bambino (cresciuto a pane e Litfiba da mio fratello), della montagna, del Milan ed ovviamente della Spagna. Nel mio piccolo alfiere del metal spagnolo in Italia, faccio la spola tra Lecco e Madrid per poter assistere ai numerosi concerti delle band iberiche che da quasi 40 anni infiammano con il loro metal dannatamente classico il suolo spagnolo.

Post precedente

ROXIN' PALACE - Mini tour europeo ad aprile

Post successivo

ONE DESIRE - ‘One Desire’