Loud Albums

MIDNITE HELLION – ‘Condemned To Hell’

Siamo tutti cresciuti a pane ed Iron Maiden, quindi cari Mindnite Hellion, noi vi capiamo. L’heavy metal più classico non può che guardare con devozione alla Vergine di Ferro, così come se scivoliamo più nel campo minato del thrash metal ottantiano, non possiamo che sospirare di nostalgia per la stagione d’oro di Metallica, Megadeth e compagnia. Davvero, è un sentimento comune e tutti noi vorremmo sempre tributare il nostro amore a questi gruppi, ma se vogliamo pubblicare qualcosa di originale, prima o poi il cordone ombelicale va reciso. ‘Condemned To Hell’ godrebbe di alcuni punti di forza, ad esempio un buon chitarrista come Mario DiBartolo, che riesce ad iniettare la sua energia in molti assoli interessanti, incastonati però in pezzi che troppo spesso peccano di ingenuità. Come spesso accade, un livello tecnico discreto non basta a fare un album davvero valido e i Midnite Hellion, con tutta la loro buona volontà, confezionano un prodotto che si fa ascoltare, ma che ci fa sorridere per alcuni passaggi su cui potete tranquillamente canticchiare pezzi dei gruppi sopracitati (ascoltate il primo minuto di ‘The Morrigan’ e ditemi se non vi aspettate la rullata di un famoso pezzo dei Maiden, rullata che puntualmente arriva, ci mancherebbe). Per alcuni episodi che tengono comunque il disco su un piano dignitoso, altri decisamente abbassano la media. ‘Black And White’ e ‘Death Dealer’ che costituiscono una doppietta iniziale davvero convincente, ma i limiti del gruppo emergono velocemente, specialmente quelli del cantante Rich Kubik in pezzi come ‘Cross The Line’ e ‘Enter The Nightmare’, davvero troppo semplici e scontate per il full-lenght album di un gruppo che si sta facendo le ossa live di spalla a gruppi come Overkill, Prong e Municipal Waste. Ci vuole uno sforzo in più secondo noi, perché oggi non è poi così difficile riuscire a trovare musicisti in grado di eseguire bene idee e pezzi che vengono dal passato, ma ci piacerebbe veder venire alla luce artisti e non meri esecutori. Rimandati.

Tracklist:
01. Black And White
02. Death Dealer
03. Cross The Line
04. Enter The Nightmare
05. Soldiers Of Hades
06. The Fever
07. Rip It Up
08. The Morrigan
09. Teenage Bloodsuckin’ Bimbos

Line-up:
Rich Kubik – voce, basso
Mario DiBartolo – chitarra
Drew Rizzo – batteria

 

Editor's Rating

Fabiana Spinelli

Fabiana Spinelli

Classe 1983, iniziata dai Metallica, stregata dagli Helloween ed infettata dai Mercyful Fate. Una passione per tutta la musica rock e metal, dal thrash al death, dal progressive all'AOR, portatrice sana di power metal. Sono cresciuta collezionando le care vecchie riviste musicali, vivo per la musica live, incollata alle transenne dei concerti di mezzo mondo. Ho collaborato per tanti anni con Heavy Worlds, speaker radiofonica per Radiogas.it con la mia trasmissione 'Sick Things', dove unisco l'amore per la musica a quello per la letteratura e il cinema horror.

Post precedente

WATAIN – In arrivo il 7" 'Nuclear Alchemy' a fine ottobre

Post successivo

GREYFELL - Firmano con Argonauta Records