Loud Albums

MIDNIGHT RIDER – ‘Manifestation’

A volte le note che accompagnano i dischi sono traditrici. Nei Midnight Rider, raccontano, ci sono membri di Metal Inquisitor “e” Metalucifer. Corretto, ma attenzione. Non ci sono orientali in questa band, Blumi e Cliff suonano già in entrambe le band. E come dice il proverbio non c’è due senza tre. Ci vuole poco a immaginare che anche i Midnight Rider siano piuttosto retro nei suoni… Ma sono ben diversi dalle altre due band già citate. Il loro è un misto tra hard rock ed heavy metal fortemente radicato tra fine Settanta e primi Ottanta, ispirato a band come Tygers Of Pan Tang e UFO, tanto per fare un paio di nomi – ‘In My Void’ e ‘Heroes And Speedfreaks’ hanno atmosfere epiche… Non solo, sulle note di ‘Manifestation’ aleggia evidente l’ombra dei Black Sabbath, nel riffing di Blumi ma anche e soprattutto nelle vocals sghembe ma efficaci di Wayne. I Midnight Rider concedono poco, pochissimo spazio alla forma, e ci offrono un hard rock terroso e vibrante, ricco di atmosfere cupe e dilatate, ma non per questo definibile doom, tutt’altro. Back to the roots è il motto, tanto che i Midnight Rider finiscono per sforare nell’hard rock zeppeliniano della conclusiva ‘Unknown Woman Of The Seine’. Ma in generale, ‘Manifestation’ si rivela un disco interessante, più settantiano e meno immediato rispetto ai Night Demon, ma ugualmente ricco di sfumature personali.

Tracklist:
01. When I Spew My Hate
02. Tears Of Your Temptation
03. The Execution
04. Creature Of The Night
05. In My Void
06. Heroes And Speedfreaks
07. Change Your Life
08. I Wanna Be A Prowler
09. Arrival
10. Unknown Woman Of The Seine

Line-up:
Wayne – voce
Blumi – chitarra
Cliff – basso
Jan – batteria

Editor's Rating

Sandro Buti

Sandro Buti

Scrivo di heavy metal dai lontani e gloriosi anni Ottanta. Prima su fanzine più o meno amatoriali, poi dalla metà degli anni Novanta su magazine come Flash, Metal Hammer e Metal Maniac. Sono da sempre un cultore della scena underground, perché è ricca e perché è da lì che tutti arriviamo...

Post precedente

NOISY HOURS NIGHT - Il report del concerto @ Circolo Libero Pensiero, Lecco - 08.04.2017

Post successivo

WITCHUNTER - Back With A Vengeance