Loud Albums

MERRIMACK – ‘Omegaphilia’

I Merrimack sono apostasia in musica. Sono black metal nella sua accezione più pura e nel suo linguaggio più moderno. Tornano finalmente con un bel disco i neri francesi. Non che abbiano mai prodotto brutture, sia ben chiaro, ma semplicemente quell’aurea di supremazia luciferina ha avuto momenti altalenanti, non mostrandosi sempre al meglio delle reali potenzialità infernali. La grandeur satanica della band si palesa in questo ‘Omegaphilia’, crocicchio in cui l’epicità dei Behemoth si incontra con la malvagità dei Deathspell Omega e la ritualità dei Watain, Funeral Mist e Malign. Ormai è noto a tutti che la scena black metal francese sia la migliore al mondo, e i Merrimack portano alto il vessillo del metallo più nero con maestria e dedizione. Pensate a una versione de-modernizzata degli Anaal Nathrakh, pensateli senza elettronica, posseduti realmente dal demonio e – forse – vi avvicinerete alla sensazione di oppressione e di incombente negatività che si prova ascoltando questo grimorio musicale. I Merrimack suonano musica liturgica, religiosamente apocalittica, sconfinante con il religious black metal (ed anche di quello ben suonato). Non vi ho detto come suona questo disco, vi ho detto come vi farà sentire e cosa vi farà provare.

Tracklist:
01. Cauterizing Cosmos
02. The Falsified Son
03. Apophatic Weaponry
04. Gutters Of Pain
05. Sights In The Abysmal Lure
06. Cesspool Coronation
07. At The Vanguard Of Deception

Line-up:
Vestal – voce
Perversifer – chitarra
A.K. – chitarra
Daethorn – basso
Blastum – batteria

Editor's Rating

Alberto Biffi

Alberto Biffi

Alla tenera età di 11 anni fui folgorato sulla via di Damasco da una voce divina e soprannaturale (Bruce Dickinson), che mi guidò sulla retta via del Signore (R.J. Dio). Da allora ho vagato nel mondo metal cercando la mia giusta collocazione; dapprima come groupie (ma dovetti rinunciare presto, troppo brutto e peloso), poi come musicista coinvolto in innumerevoli progetti nell'area rock lombarda ed infine come umile scribacchino digital-musicale. Già redattore per Truemetal.it, Italiadimetallo.it, Metalitalia.com, Suonidistortimagazine.it ed altre innumerevoli realtà minori ma sempre e comunque professionali ed appassionanti, mi accingo ad iniziare questa nuova entusiasmate avventura con loudandproud.it.

Post precedente

OMEN - Il figlio di Kenny Powell alla voce

Post successivo

IRON MAIDEN - Le reazioni dei bambini che li ascoltano la prima volta