Loud Albums

DIE APOKALYPTISCHEN REITER – ‘Der Rote Reiter’

Il decimo album dei Die Apokalyptischen Reiter è il più lungo della loro carriera: tredici brani rabbiosi e pieni di entusiasmo in cui i tedeschi buttano dentro un po’ di tutto, dal thrash melodico di ‘Wir Sind Zurück’ e ‘Folgt Uns’ passando per le strizzate d’occhio ai conterranei Rammstein della titletrack e di ‘Hört Mich An’, fino al gothic di ‘The Great Experience Of Ecstasy’ e al punkrock di ‘Frank Weiss’. Questo minestrone di generi e di influenze non fa che appesantire l’ascolto. Ci sarebbe stato bisogno di una cernita accurata dei pezzi così da accorciare la durata del disco e puntare i riflettori solo sugli episodi davvero irrinunciabili, che ci sono ma inesorabilmente finiscono per perdersi in una broda di acquosa auto-indulgenza. La produzione, piena di groove ed estremamente curata, è stata affidata ad Alexander Dietz (Heaven Shall Burn) e Eike Freese (Deep Purple, Kai Hansen): il tentativo di dare un’omogeneità a dei pezzi tanto distanti musicalmente tra loro deve essere stata una bella rogna da affrontare ma tutto sommato il risultato è più che soddisfacente. Un disco in fin dei conti divertente e pieno di energia, con nuovi dettagli a cui far caso ad ogni ascolto (come nella maggior parte delle produzioni dei cinque cavalieri dell’Apocalisse). L’album si chiude con il trittico egotico ‘Ich Bin Weg’,  ‘Ich Nehm Dir Deine Welt’ e ‘Ich Werd Bleiben’, quest’ultimo brano epico e potente che i nostrani Pooh potrebbero invidiare non poco ai cinque crucchi. Tanta carne al fuoco, forse troppa, ma sicuramente molti saranno i pezzi riproposti in sede live con sommo divertimento di chi avrà la possibilità di assistervi dal vivo nelle quattordici date previste per l’autunno. Nota di merito per il cantante Daniel “Fuchs” Täumel, che oltre a essere un vocalist versatile e preparatissimo è anche l’autore del bell’artwork del disco.

Tracklist:
01. Wir Sind Zurück
02. Der Rote Reiter
03. Auf Und Nieder
04. Folgt Uns
05. Hört Mich An
06. The Great Experience Of Ecstasy
07. Franz Weiss
08. Die Freiheit Ist Eine Pflicht
09. Herz In Flammen
10. Brüder Auf Leben Und Tod
11. Ich Bin Weg
12. Ich Nehm Dir Deine Welt
13. Ich Werd Bleiben

Line-up:
Fuch – voce
Ady – chitarra
Volk-Man – basso
Dr.Pest – tastiere
Sir G – batteria

Editor's Rating

Mara Cappelletto

Mara Cappelletto

Il mio nome è quello del demone del sesto cielo dei buddhisti e può essere tradotto dal sanscrito come morte e pestilenza... in alcune lingue indoeuropee la Mara è un incubo. A casa giravano vinili di prog italiano e straniero, ma anche AC/DC, Litfiba, Pino Daniele e Ivan Graziani. Ho passato l’adolescenza, quella triste e solitaria, ascoltando punk e ska. Iniziata al power metal a 16 anni dal mio migliore amico che trafugava dalla macchina di sua sorella Halloween, Savatage e lacca per capelli, poco dopo ho scoperto il magico mondo del death e del thrash e ben presto, sono approdata al black, genere che da allora mi ha sempre accompagnato. Non esco mai senza la mia macchina fotografica e senza lo smartphone. Non è difficile incontrarmi in giro per i boschi del centro Italia. Ho collaborato con diverse webzine sia in veste di fotografa che di recens… rice? Recensitora? Recensitrice? Vabbe, ci siamo capiti.

Post precedente

NIGHT DEMON - Special guest degli ACCEPT in Europa!

Post successivo

THE END A.D. - ‘Scorched Earth’