Loud Reports

Lezzeno Rock Festival – Il report dell’evento @ Piazzale Comunale Sul Lago – Lazzeno (Co) – 23.09.2017

Da qualche anno a questa parte il Lago di Como è diventato punto di incontro per tutti quei rockers e metallari che vogliono salutare l’estate nel migliore dei modi: saltando e scatenandosi a ridosso di una delle più belle opere d’arte mai composte da Madre Natura. La passione dell’organizzatore Aurelio – e di tutti quelli che si sbattono per dare vita a questa kermesse musicale unica – ha fatto sì che Bellagio e Limitrofi venissero scelti da band come gli storici Y&T come scenari ideali per scaricare un po’ di sano rock and roll sui sempre attenti presenti, magari tra una portata di risotto al persico e un sorso di birra. Il 2017 non ha quindi fatto eccezione e chi c’è stato ha potuto toccare da vicino la perfetta organizzazione di un festival che – e ne siamo sicuri – crescerà sempre di più. I Kickin Valentina da Atlanta – prima volta in Italia per loro – e i RebelHot dalla Lombardia hanno avuto il compito di scaldare la già fresca atmosfera, complice quella simpatica arietta che si presenta puntuale come un bus svizzero ogni volta che l’estate lascia spazio al cugino autunno. RebelHot quindi, special guest di tutto rispetto che si sta facendo un nome anche e soprattutto in Europa, grazie ad una proposta radicata sì nel passato, ma fresca e frizzante come poche, ideale per lanciarsi in qualche scapocciata sotto il palco o come colonna sonora per godersi una gelata, santa, birra. La calda voce del tarantolato singer Husty è la stella che ci guida in questa avventura tra le più polverose Highways del rock and roll a stelle e strisce, in cui i riff e gli assoli dell’ispiratissimo chitarrista Paul si insinuano come letali e mortalmente curiosi scorpioni. Ovviamente non possiamo non menzionare l’oliata e perfetta sessione ritmica targata Ze-Frank, vero e proprio motore instancabile che fa correre all’impazzata il camion RebelHot. ‘Holy Is My Beer’, ‘Shake It’, ‘RebelHot’… tutti brani che la dicono lunga sulla capacità dei nostri di mischiare influenze blues, funk, southern e rock senza nessunissimo sforzo apparente; un mix musicale tra l’altro molto apprezzato dal buon Dave Meniketti presente quest’oggi in qualità di spettatore (di lusso). Ammettiamo che prima di stasera non conoscevamo affatto i Kickin Valentina e che eravamo quindi molto curiosi di apprezzare in prima persona l’hard rock stradaiolo della band di Atlanta, Iu Es Ei. I quattro sembrano usciti direttamente dagli ultimi anni Ottanta e, nonostante qualche riserbo iniziale da parte del pubblico, brano dopo brano riescono a conquistarsi la fiducia di tutti gli astanti e far accorrere alle transenne anche i più “pigri” rimasti sugli spalti. Joe Edwards si rivela essere un cantante con due palle grandi così, grazie anche ad una voce graffiante che si infila nei nostri padiglioni auricolari per scuoterli direttamente dall’interno. Non saranno la band più originale di questo mondo, ma la loro proposta accattivante e maliziosa fa uscire il Nikki Sixx che è in noi, portando i più audaci (io) a lanciarsi in ammiccanti balletti davanti a stupite rappresentanti del sesso femminile. Lo show si conclude con il buon Aurelio a sorseggiare whiskey in compagnia del batterista Jimmy sul palco e con una serie infinita di applausi da parte degli entusiasti fan. E’ solo rock and roll, ma a noi è piaciuto! Viene consegnata alla storia un’altra incredibile edizione del Lezzeno Rock, edizione che ha portato via con sé l’ennesima estate ricca di eventi e concerti imperdibili e che, ne siamo sicuri, risorgerà a nuova vita nel giro di un altro anno. Bravi tutti!

foto

Martino Brambilla Pisoni

Martino Brambilla Pisoni

Amante del metal e del rock fin da bambino (cresciuto a pane e Litfiba da mio fratello), della montagna, del Milan ed ovviamente della Spagna. Nel mio piccolo alfiere del metal spagnolo in Italia, faccio la spola tra Lecco e Madrid per poter assistere ai numerosi concerti delle band iberiche che da quasi 40 anni infiammano con il loro metal dannatamente classico il suolo spagnolo.

Post precedente

CRADLE OF FILTH - 'Cryptoriana - The Seductiveness Of Decay'

Post successivo

ITALIAN BASTARDS - Evento con EXTREMA, IN.SI.DIA e ULVEDHARR ad ottobre