Loud Albums

KING PARROT – ‘Ugly Produce’

Leggerete una recensione grindcore, veloce e diretta come la musica proposta. Inutile infatti scrivere iperbole esplicative per gonfiare l’articolo di qualche riga digitale. Loro – i King Parrot – voglio musicalmente uccidervi, voi volete sapere se il disco è bello e noi… noi ve lo diamo. Il disco è di una potenza annichilente, ignorante, divertente. La band mescola band come i Leng Tch’e con i Converge, gli Iron Monkey con i Pig Destroyer. Fanno un grindcore che tende sempre più verso l’hardcore e raramente si spinge verso il death metal. Gang vocals che incitano al massacro (‘Die Before You Die’) e punte di velocità estrema che rasentano l’assurdo (‘Disgrace Yourself’) sono solo due degli ingredienti di questo riuscito terzo lavoro per degli Australiani. ‘Ten Pounds Of Shit In A Five Pound Bag’ è una licenza di uccidere nel pogo e qualunque tribunale del mondo vi assolverebbe da ogni crimine se riusciste a provare che nel momento di delinquere avevate in cuffia questa canzone. C’è poco altro da dire su questo ‘Ugly Produce’, se non che è davvero un prodotto scanzonato, violento, divertente, primitivo. Dall’Australia arrivano tutti gli animali più letali del mondo; ragni velenosi, coccodrilli marini (Crocodylus porosus), squali e… King Parrot.

Tracklist:
01. Entrapment
02. Piss Wreck
03. Disgrace Yourself
04. All Hail The Grub
05. Ten Pounds Of Shit In A Five Pound Bag
06. Scattered
07. Now It Stokes Frenzy
08. Numb Skull
09. Die Before You Die
10. Spookin’ The Animals

Line-up:
Youngy – voce
Squiz – chitarra
Mr. White – chitarra
Slatts – basso
Toddy – batteria

Editor's Rating

Alberto Biffi

Alberto Biffi

Alla tenera età di 11 anni fui folgorato sulla via di Damasco da una voce divina e soprannaturale (Bruce Dickinson), che mi guidò sulla retta via del Signore (R.J. Dio). Da allora ho vagato nel mondo metal cercando la mia giusta collocazione; dapprima come groupie (ma dovetti rinunciare presto, troppo brutto e peloso), poi come musicista coinvolto in innumerevoli progetti nell'area rock lombarda ed infine come umile scribacchino digital-musicale. Già redattore per Truemetal.it, Italiadimetallo.it, Metalitalia.com, Suonidistortimagazine.it ed altre innumerevoli realtà minori ma sempre e comunque professionali ed appassionanti, mi accingo ad iniziare questa nuova entusiasmate avventura con loudandproud.it.

Post precedente

EMORTUALIS - 'Biological'

Post successivo

LEYENDAS DEL ROCK - Il report del festival @ Polideportivo Municipal, Villena (ES) – 9 + 12.08.2017