Loud News

JOHN BUSH – È arrivato il momento per un tour speciale con i pezzi degli ANTHRAX?

John Bush ha ammesso che potrebbe essere giunto il momento di imbarcarsi in un tour speciale in cui portare anche il materiale del suo periodo di militanza negli ANTHRAX. Bush è stato il frontman della band dal 1992 al 2005 ed ha sostituito per un breve periodo, nel 2010, il cantante scelto invece per la reunion del gruppo, Joey Belladonna.

Durante la trasmissione ‘Mars Attacks‘, Bush si è espresso sull’idea di poter riportare sul palco i pezzi della sua era-ANTHRAX, magari con una band nuova di zecca per l’occasione: “Partiamo dal fatto che non ho davvero nessuna voglia di fare lunghi tour, ma se trovassi lo scenario adatto, credo proprio che mi piacerebbe riportare sul palco i pezzi degli ANTHRAX, forse è davvero giunto il momento di farlo. Il prossimo anno saranno 25 anni dall’uscita di ‘Sound Of White Noise’, quindi potrebbe essere un buon modo per festeggiare”

E continua così: “Ora ho 53 anni, quasi 54. Vocalmente, mi sento davvero bene, fisicamente lo stesso, ma devo comunque essere onesto e rendermi conto dell’età che ho. Quando cantavo negli ANTHRAX avevo quasi 30 anni, è passato un bel po’ di tempo e ci vuole molta energia per fare quei pezzi, non posso rimandare molto perchè tra poco sarò nei 60 [ride, ndr]. Quindi se voglio farlo, dovrei proprio pensare di farlo ora, ma da solo. Gli ANTHRAX stanno andando avanti alla grande e non sarò certo io a mettergli i bastoni tra le ruote, o creare delle tensioni o della concorrenza sleale, non è da me. Se loro volessero fare qualcosa insieme, allora sono aperto a qualsiasi idea, ma dev’essere qualcosa di bello e dev’essere fatto nel modo giusto. Prima di tutto, per divertimento, che è sempre la ragione che dovrebbe muovere questo genere di cose, non solo i soldi.”

E a proposito di soldi, Bush ha anche qualcosa da raccontare sul suo periodo nella band e sulle continue battaglie con pessimi contratti discografici: “Nei miei 12 anni e mezzo nel gruppo, credo sinceramente che certi contratti sono stati come un gigantesco avvoltoio sulle nostre teste. E colpiva duro. Probabilmente, non abbiamo mai ricevuto il giusto compenso per le vendite di quei dischi, perchè negli anni ’80 non era tutto così chiaro come oggi. Ma ciò che è stato è stato, inutile pensarci ancora, ma probabilmente molte cose sarebbero state diverse se avessimo ricevuto il giusto trattamento. Intendiamoci, non è una cosa che non mi fa dormire la notte, adoro quei dischi e sono davvero felice quando vedo ancora la gente che me li porta ai concerti per farli autografare. E se leggendo questa intervista a qualcuno viene voglia di andare a recuperarne uno che non aveva mai sentito, ne sono doppiamente felice, perchè credo che siano davvero degli ottimi dischi.”

In tutto questo, gli ANTHRAX, dopo aver suonato un paio di volte una sola canzone dell’era-Bush, ‘Only, hanno deciso di eliminarla dalla setlist: “Abbiamo abbastanza pezzi registrati con me alla voce”, spiega Joey Belladonna in una recente intervista, “Non abbiamo bisogno di andare a pescare da altri dischi, di andare così indietro nel tempo. Non siamo più gli stessi, adesso è tutta un’altra cosa”.

Il che non sembra esattamente un’apertura alle idee di Bush, ma staremo a vedere…

Fabiana Spinelli

Fabiana Spinelli

Classe 1983, iniziata dai Metallica, stregata dagli Helloween ed infettata dai Mercyful Fate. Una passione per tutta la musica rock e metal, dal thrash al death, dal progressive all'AOR, portatrice sana di power metal. Sono cresciuta collezionando le care vecchie riviste musicali, vivo per la musica live, incollata alle transenne dei concerti di mezzo mondo. Ho collaborato per tanti anni con Heavy Worlds, speaker radiofonica per Radiogas.it con la mia trasmissione 'Sick Things', dove unisco l'amore per la musica a quello per la letteratura e il cinema horror.

Post precedente

NERVOSA - Una data a Cassano D'Adda (Mi) a fine agosto

Post successivo

ECNEPHIAS – ‘The Sad Wonder Of The Sun’