Loud Albums

IRON DRIVER – ‘Prisoner of Time’

Un po’ prigionieri del tempo, gli Iron Driver lo sono davvero. Perché esistono da due anni ma sembra che suonino da trenta. Arrivano da San Pietroburgo con una formazione a tre chitarre, ma su di loro aleggia forte l’ombra della NWOBHM. Li ha presi sotto contratto la Stormspell americana e non è un caso, vista la caratura assolutamente internazionale della band, giovani quanto si vuole ma assolutamente pronti a confrontarsi con la concorrenza di tutto il mondo. Lo dicono loro stessi, definendosi  NWORHM – New Wave Of Russian Heavy Metal – ed associandosi ai termini “powerslaving, iron fisting and screaming for vengeance”. Saxon e Iron Maiden sono forse il loro punto di riferimento più evidente, in particolare per il modo in cui costruiscono le melodie chitarristiche, ma anche i Motorhead appaiono a tratti – in modo esplicito nella ruvida ‘Iron Driver’, che peraltro si rivela presto uno degli highlight del disco, complice un guitarwork davvero azzeccato. Gli Iron Driver sono molto convincenti sotto l’aspetto musicale, ma perdono qualche punto a livello vocale, a causa di tonalità abbastanza monocordi. Considerando che è una prima prova, le basi ci sono, ma lo spazio per migliorare non manca…

Qui il link al profilo Bandcamp della band

Line-up:
Mrachek – voce
Stephan Polovzov – chitarra
Bazhenov – chitarra
Alex Iron – chitarra
Max Kamarov – basso
Koich – batteria
Pasha Vocals

Tracklist:
1. Eagle of Steel 04:35
2. Speed 03:29
3. Iron Driver 06:02
4. Harvester of Haze 03:24
5. Prisoner of Time 04:33
6. Sam Trautman 05:10
7. Smoke Through the Water 05:14

Editor's Rating

Sandro Buti

Sandro Buti

Scrivo di heavy metal dai lontani e gloriosi anni Ottanta. Prima su fanzine più o meno amatoriali, poi dalla metà degli anni Novanta su magazine come Flash, Metal Hammer e Metal Maniac. Sono da sempre un cultore della scena underground, perché è ricca e perché è da lì che tutti arriviamo...

Post precedente

RAIN - 'Spacepirates'

Post successivo

SUICIDAL ANGELS - Lyric video ed estratto dal bonus DVD del nuovo album