Loud Albums

HAEMORRHAGE – ‘We Are The Gore’

43 uscite discografiche dal primo demo ‘Grotesque Embryopathology’ del 1992. Quarantatré. La band spagnola degli Haemorrhage può essere criticata per il suo spirito “gore-iardico” e per la sua proposta altamente derivativa ma sicuramente non può essere accusata di neghittosità. Nati nel 1990 per mano di Luisma e Jose, il gruppo ha da subito seguito le orme di band come Carcass (sopratutto) e Napalm Death, proponendo quel grindcore dove il death metal è solo uno steroide assunto per potenziare il più anarchico hardcore. Il combo musicale proveniente da Madrid conosce sicuramente la materia che maneggia, e i rimandi al gruppo di Bill Steer sono innumerevoli. Certo, fa sorridere pensare che quando, nel 1995 i Nostri debuttano con ‘Emetic Cut’ i Carcass hanno già pubblicato da due anni il mitologico ‘Heartwork’, disco che ne segnerà il definitivo distacco dal grindcore per approdare a lidi melodicamente death. Un brano come ‘We Are The Gore’ non può che ricordarci gli Exhumed di ‘Anatomy Is Destiny’ e ‘Gore Metal’. Belli gli assoli (come nel caso della notevole ‘The Cremator’s Song’) ma ben lontani dai virtuosismi presenti in un disco come ‘Necrocracy’ (per restare in tema Exhumed). Non ci si allontana dalla carcass-zone nemmeno con ‘Medical Maniacs’, un brano dove il funambolico batterista Erik non vuole proprio smettere di agitarsi come un forsennato dietro il suo sanguinante drumkit. Facciamola breve… questo disco ricalca pedissequamente tutto ciò che è stato messo nero su bianco su quelle tavole della legge che si chiamano ‘Reek Of Putrefaction’ (1988) e ‘Symphonies Of Sickness’ (1989). Certo, gli spagnoli non sono dei brufolosi 14enni che vogliono solo emulare i propri idoli: gli iberici sono una band di veterani, professionisti del gore in musica e musicisti preparati e dalla precisione chirurgica. Solista splendida copertina fumettosamente splatter ad opera dello stesso Luisma con la sua “Sick666 Graphix”. Divertentissimo.

Tracklist:
01. Nauseating Employments
02. Gore Gourmet
03. We Are The Gore
04. Transporting Cadavers
05. Bathed In Bile
06. The Cremator’s Song
07. Medical Maniacs
08. Foresick Squad
09. Gynecrologist
10. Miss Phlebotomy
11. C.S.C. (Crime Scene Cleaners)
12. Prosector’s Revenge
13. Organ Trader
14. Intravenous Molestation Of The Obstructionist Arteries (O-Pus VII)
15. Artifacts Of The Autopsy

Line-up:
Lugubrious – voce
Luisma – voce, chitarra
Ana – chitarra
Ramon – basso
Erik – batteria

Editor's Rating

Alberto Biffi

Alberto Biffi

Alla tenera età di 11 anni fui folgorato sulla via di Damasco da una voce divina e soprannaturale (Bruce Dickinson), che mi guidò sulla retta via del Signore (R.J. Dio). Da allora ho vagato nel mondo metal cercando la mia giusta collocazione; dapprima come groupie (ma dovetti rinunciare presto, troppo brutto e peloso), poi come musicista coinvolto in innumerevoli progetti nell'area rock lombarda ed infine come umile scribacchino digital-musicale. Già redattore per Truemetal.it, Italiadimetallo.it, Metalitalia.com, Suonidistortimagazine.it ed altre innumerevoli realtà minori ma sempre e comunque professionali ed appassionanti, mi accingo ad iniziare questa nuova entusiasmate avventura con loudandproud.it.

Post precedente

DAMNATION DEFACED – 'Invader From Beyond'

Post successivo

EVIL INVADERS - Fast and Proud!