Loud Albums

GOROD – ‘Kiss The Freak’ EP

Vent’anni di carriera, una tecnica invidiabile messa al servizio di un death metal progressivo con milioni di altre influenze e un comodo trono sull’Olimpo delle migliori band francesi dell’ultima decade. Cosa ci fanno quindi i Gorod con un EP di cinque brani? Cos’ hanno ancora da dimostrare? Beh, la storia dietro a questo ‘Kiss The Freak’ è curiosa, ma allo stesso tempo affascinante. A fine 2016 la band transalpina è stata chiamata per partecipare all’imminente tour europeo in compagnia di Havok, Warbringer ed Exmortus e allora perché non provare a buttare giù qualche brano thrash per arrivare preparati all’esame di fronte all’intransigente pubblico “tupatupa”? In soli due mesi i Gorod sono riusciti a creare questo piccolo capolavoro, un inno al thrash metal che ovviamente non va a perdere per strada i trademark che da anni accompagnano il combo di Bordeaux. Cinque canzoni dove ipertecnica e velocità si incontrano e si scontrano alla perfezione, esplodendo in un mix letale di vocals al vetriolo e riff sparati come colpi di mitra. Se dovessimo pensare ad un’altra band che possa richiamare il sound di questo ‘Kiss The Freak’ il primo nome ad apparire nel nostro sempre attivo cervellino sarebbe quello degli spagnoli Crisix, altra incredibile creatura thrash europea che negli ultimi anni sta spadroneggiando alla grande. I Gorod hanno scommesso e hanno vinto. La spontaneità (ed il poco tempo a disposizione) con cui è stato partorito questo EP ha fatto sì che suonasse sudato e genuino in ogni sua nota, nonostante l’altissimo tasso tecnico in esso presente. Rimaniamo ora in attesa di gustarceli per bene live il 21 aprile 2017 al circolo Colony di Brescia, che verrà messo a ferro e fuoco (e a carne e pesce!) da questi cinque thrashettosi freak.

Tracklist:
01. Being A Jerk
02. Tony P. Shot
03. Anise Power
04. Lost In Osaka
05. Chronicles From The Stone Age

Line-Up:
Julien “Nutz” Deyres – voce
Mathieu Pascal – chitarra
Ben “Barby” Claus – basso
Nicolas Alberny – chitarra
Karol Diers – batteria

Editor's Rating

Martino Brambilla Pisoni

Martino Brambilla Pisoni

Amante del metal e del rock fin da bambino (cresciuto a pane e Litfiba da mio fratello), della montagna, del Milan ed ovviamente della Spagna. Nel mio piccolo alfiere del metal spagnolo in Italia, faccio la spola tra Lecco e Madrid per poter assistere ai numerosi concerti delle band iberiche che da quasi 40 anni infiammano con il loro metal dannatamente classico il suolo spagnolo.

Post precedente

HAKEN – Il report del concerto @ Islington Assembly Hall, London (UK) – 26.03.2017

Post successivo

BLACK FAITH – 'Nightscapes'