Loud Albums

FROZEN EMPIRE – ‘Deviant’

Arrivano “dall’impero congelato” questi Frozen Empire, ovvero dalla Russia, fucina di band sorprendenti e spess(issim)o sconosciute. La band nasce nel 2004, per poi sciogliersi solo un anno dopo in seguito al suicidio del bassista Cronos. Riformati nel 2006 i Nostri arrivano solo ora al primo full length, pubblicando l’interessantissimo ‘Deviant’. Non si può certo dire che il gruppo non sia originale, con la sua mistura di black metal moderno, death, industrial e quella strana creatura musicale chiamata post-black, cosa che non identifica un bel niente, ma fa tanto figo. Ecco allora che un brano come ‘Вердикт’ potrebbe essere visualizzato come un immenso monolite nero e la musica della band – proseguendo nell’ascolto della tracklist – non cambia di una virgola. A minare la longevità del disco è proprio questa formula collaudata, ovvero queste chitarre moderniste e dissonanti, unite a ritmi spesso pachidermici ed un alternanza di voci estreme (tanto death quanto black) a voci pulite. Impious, il possessore del microfono, usa spesso una voce “clean” per un cantato solenne, quasi ecclesiastico (in contrapposizione ai testi anticristiani). Se è vero che che questo modo di utilizzare la voce ci sorprenda non poco all’inizio, non possiamo che convenire che l’abuso smorzi non poco la nostra voglia di riascoltare il disco. Tecnica individuale assolutamente superiore alla media, buone intuizioni melodiche (ma come detto: stancanti) ed ottima produzione, non bastano a far guadagnare qualche punto in più a questa pur interessante band, che ha nell’estrema omogeneità della propria proposta estrema, il proprio punto (estremamente) debole.

Tracklist:
01. Гениус лоци
02. Вердикт
03. Тварь
04. Девиант
05. Вальс плети
06. Лауданум
07. Принцип формы 4.1
08. Принцип формы 4.2

Line-up:
Impious – voce, chitarra
Paul Leichtling – chitarra
Pavel – basso
Roman Grau – batteria

Editor's Rating

Alberto Biffi

Alberto Biffi

Alla tenera età di 11 anni fui folgorato sulla via di Damasco da una voce divina e soprannaturale (Bruce Dickinson), che mi guidò sulla retta via del Signore (R.J. Dio). Da allora ho vagato nel mondo metal cercando la mia giusta collocazione; dapprima come groupie (ma dovetti rinunciare presto, troppo brutto e peloso), poi come musicista coinvolto in innumerevoli progetti nell'area rock lombarda ed infine come umile scribacchino digital-musicale. Già redattore per Truemetal.it, Italiadimetallo.it, Metalitalia.com, Suonidistortimagazine.it ed altre innumerevoli realtà minori ma sempre e comunque professionali ed appassionanti, mi accingo ad iniziare questa nuova entusiasmate avventura con loudandproud.it.

Post precedente

PILLORIAN – 'Obsidian Arc'

Post successivo

AVULSED - I dettagli del nuovo live album 'Night Of The Living Deathgenerations'