Loud Albums

FOUR STAR REVIVAL – ‘The Underdog’

Il mondo di Internet può avere tanti difetti, ma di certo la Rete è una piattaforma eccezionale per la promozione. Bastano pochi click per scoprire vita, morte e miracoli di band e musicisti, magari provenienti dall’altra parte dell’Oceano. E’ quanto mi è successo con i Four Star Revival: è bastato un post con l’artwork a far nascere l’interesse, ulteriormente stimolato dallo scoprire alla voce Jack Emrick, passato per i Life After Death ai fratelli Phil e “Gonzo” Sandoval degli Armored Saint. Un altro paio di click per ordinare il CD e poterselo gustare con calma. ‘The Underdog’ arriva dopo un full length chiamato ‘Knights Of The Revival’, uscito nel 2014. E’ solo un EP, praticamente autoprodotto in attesa di un prossimo lavoro su più lunga durata, e mette in mostra una band interessante, che si muove piacevolmente fuori dagli schemi. In questo senso, i punti di contatto tra Four Star Revival e Armored Saint non mancano: anche i primi partono da classiche sonorità heavy metal per aprirsi verso atmosfere più vicine all’hard rock e soprattutto personali. C’è molta melodia nei cinque pezzi che compongono ‘The Underdog’, a cominciare dalla title-track, forse il pezzo più vicino ai Saint. Ma anche la robusta ‘Liar’ e la più melodica ‘Broken’ si lasciano ascoltare, nel segno di quello che potremmo definire un heavy metal di nuova generazione. ‘The Garden Of Good And Evil’ aggiunge un pizzico di Iron Maiden che non guasta mai, in conclusione di un EP davvero interessante. Occhi aperti per il prossimo disco.

Tracklist:
01. The Underdog
02. Liar
03. Rumors Of War
04. Broken
05. The Garden Of Good And Evil

Line-up:
Jack Emrick – voce
Benny Bodine – chitarra
Ed Girard – basso
Paul Strausburg – batteria

Editor's Rating

Sandro Buti

Sandro Buti

Scrivo di heavy metal dai lontani e gloriosi anni Ottanta. Prima su fanzine più o meno amatoriali, poi dalla metà degli anni Novanta su magazine come Flash, Metal Hammer e Metal Maniac. Sono da sempre un cultore della scena underground, perché è ricca e perché è da lì che tutti arriviamo...

Post precedente

BLACK COUNTRY COMMUNION - I dettagli del nuovo album 'BCCIV'

Post successivo

SAILING TO NOWHERE - 'Lost In Time'