Loud News

FATES WARNING – Pubblicheranno ‘Awaken The Guardian Live’ con gli show del 2016

Nel corso del 2016, i leggendari progressive metaller  FATES WARNING hanno celebrato il trentesimo anniversario del loro terzo album, ‘Awaken The Guardian’.

Il disco, l’ultimo con il vocalist originale John Arch, è unanimemente considerato una delle più importanti uscite nella storia dell’heavy metal. Ai tempi, la band era completata da dal bassista Joe DiBiase, dal batterista Steve Zimmerman, e dall’attuale chitarrista Frank Aresti, oltre ovviamente al chitarrista e principale compositore Jim Matheos. ‘Awaken The Guardian’ è anche stato il primo disco della band a entrare nelle classifiche di Billboard.

Per celebrare degnamente i 30 anni dalla pubblicazione del disco, Matheos ha riunito la line-up di ‘Awaken The Guardian’ per due concerti molto speciali, al Keep It True XIX di Lauda-Konigshofen, in Germania, ed al Prog Power USA XVII di Atlanta, Georgia, negli States. Entrambi gli show sono stati filmati e registrati.

Il prossimo 28 aprile, la Metal Blade pubblicherà ‘Awaken The Guardian Live’, che conterrà entrambi gli show nella loro interezza. Questa release, che si preannuncia storica, sarà resa disponibile in CD, DVD, Blu-ray, e doppio vinile gatefold.

Questi i dettagli delle registrazioni:

* Keep It True festival, 30 aprile 2016, Lauda-Königshofen, Germany
Directed and edited by Oliver “Bomber” Barth. Mixed and mastered by Bill Metoyer at SkullSeven Studio, North Hollywood, California

* ProgPower USA, 9 settembre 2016, Atlanta, Georgia
Sound recording and video editing by Kent Smith. Audio and video recording services provided by Lucid Lounge Studios – Atlanta. Mixed and mastered by Bill Metoyer at SkullSeven Studio, North Hollywood, California.

Pre-orders: http://www.indiemerch.com/metalbladerecords/band/fates-warning

L’artwork sarà curato come sempre da Ioannis.

fates 2017

Sandro Buti

Sandro Buti

Scrivo di heavy metal dai lontani e gloriosi anni Ottanta. Prima su fanzine più o meno amatoriali, poi dalla metà degli anni Novanta su magazine come Flash, Metal Hammer e Metal Maniac. Sono da sempre un cultore della scena underground, perché è ricca e perché è da lì che tutti arriviamo...

Post precedente

AGGLUTINATION METAL FESTIVAL 2017 - Confermati gli IN.SI.DIA

Post successivo

FREEDOM CALL - Il report del concerto @ Circolo Colony, Brescia – 11.03.2017