Loud Albums

ERUPTION – ‘Cloaks Of Oblivion’

Madonna che botta! Appena abbiamo premuto il tasto Play di questo ‘Cloaks Of Oblivion’ le nostre orecchie sono esplose in mille brandelli, travolte da una tempesta elettrica di US metal che non ci ha lasciato nemmeno un secondo per renderci conto di ciò che stava succedendo. Gli Eruption arrivano dalla Slovenia (non esattamente il Texas o la California quindi) ma riescono a ricreare alla perfezione e con una tecnica disumana quel sound plasmato nei decenni da band imprescindibili come Vicious Rumors, Helstar e, soprattutto, Sanctuary. Non manca qua e là anche qualche accenno al thrash metal made in Bay Area, ma da come avete potuto intuire è proprio la band del biondo Warrel Dane la principale fonte d’ispirazione del combo di Ljubljana. La voce del singer Klemen ricorda molto da vicino gli ultrasonici acuti del frontman statunitense, sia a livello timbrico che espressivo. E’ un limite? No, per niente! Con un range vocale del genere è praticamente impossibile parlare di limiti e restrizioni. Klemen fa con la sua voce quello che vuole, così come gli altri componenti della band non mostrano il minimo affanno a giostrarsi tra riff sghembi e al limite del techno thrash e ritmiche schizofreniche che vanno a creare, nonostante la loro complessità, un muro sonoro duro come il diamante. Ci troviamo quindi davanti a un capolavoro, a una lectio magistralis di US metal? La risposta è un convinto “sì!”. ‘Cloaks Of Oblivion’ è un album che si può ascoltare anche dieci volte di seguito (e parliamo per esperienza personale) senza che esso provochi il minimo calo di attenzione e/o di tensione. Ogni nota è al suo posto, ogni melodia e vocalizzo fanno tremare le ossa ed i capelli. Se fosse uscito qualche decade fa ora saremmo qua a venerarlo come un idolo pagano del metal a stelle e strisce. Ma c’è sempre tempo per rimediare no? Intanto noi andiamo avanti godendo come lupi, voi che aspettate a farvi travolgere dall’eruzione metallica?

Tracklist:
01. Pharos
02. Sanity Ascend
03. Cloaks of Oblivion
04. Drones
05. Reborn Into Demise
06. The Yearning
07. This Barren Existence
08. Seven Archons
09. The Prophet

Tracklist:
Klemen Kalin – voce
Andrej Cuk – chitarra
Grega Kamenšek – chitarra
Nika Krmelj – basso
Ivan Cepanec – batteria

Editor's Rating

Martino Brambilla Pisoni

Martino Brambilla Pisoni

Amante del metal e del rock fin da bambino (cresciuto a pane e Litfiba da mio fratello), della montagna, del Milan ed ovviamente della Spagna. Nel mio piccolo alfiere del metal spagnolo in Italia, faccio la spola tra Lecco e Madrid per poter assistere ai numerosi concerti delle band iberiche che da quasi 40 anni infiammano con il loro metal dannatamente classico il suolo spagnolo.

Post precedente

TANKARD - Guarda il video di 'One Foot In The Grave'

Post successivo

ICED EARTH - Il lyric video di 'Great Heaten Army'