Loud Albums

EPITAPH – ‘Claws’

Ero davvero molto curioso di ascoltare questo ‘Claws’. Anche per la storia davvero particolare che i doomster veronesi hanno alle spalle. Gli Epitaph hanno mosso i loro primi passi addirittura alla fine degli anni Ottanta, registrando tra quella e la decade seguente tre demo tape. Qualche anno fa, il ritorno. Prima sul palco, con una serie di live show molto intensi ed apprezzati. Poi con ‘Crawling Out Of The Crypt’, disco che faceva onore al suo titolo andando a recuperare una manciata di pezzi del passato della band. Ora, ‘Claws’ è il primo disco completamente nuovo degli Epitaph, anno 2017. La band, come sempre guidata dal drummer Mauro Tollini, non ha cambiato punti di riferimento, ma non è nemmeno rimasta ferma. Ancora di classico doom metal si parla, e lo spirito di Black Sabbath e Candlemass resta evidente nelle cinque lunghe tracce che compongono il disco. Ma gli Epitaph di ‘Claws’ si mostrano molto più ampli, di vedute ed influenze. Si aprono al prog settantiano di casa nostra nell’opener ‘Gossamer Claws’, che pure rivela un impatto degno di nota, e toccano atmosfere psycho-settantiane alla Black Widow nella seguente ‘Waco The King’. ‘Sizigia’ mette in mostra l’ottimo guitarwork di Lorenzo Loatelli, che sa alternare il classico riffing doom a passaggi che sanno di rock e psichedelia. E ‘Wicked Lady’ gioca su toni sospesi ed atmosfere inquietanti, ai confini dell’horror. Anche la voce di Emiliano Cioffi non è quella che ti aspetteresti, è teatrale e a tratti dissonante, punta sulla suggestione più che sull’impatto. E lo steso vale per la sezione ritmica, in cui oltre a Tollini spicca il grande lavoro di Nicola Murari, che non si limita a riempire le ritmiche, ma disegna vere e proprie melodie con le sue corde grosse. Tutto questo per dire che ‘Claws’ non è il classico disco di doom metal, anche se rientra a pieno titolo nel genere. E’ piuttosto un album di hard rock dalle tinte oscure, che spesso e volentieri sfocia nel metal. Un disco non per forza facile, ricco di sfumature a volte complesse da cogliere, che però sa affascinare ed avvolgere, passaggio dopo passaggio, ed ascolto dopo ascolto.

Tracklist:
01. Gossamer Claws
02. Waco The King
03. Sizigia
04. Wicked Lady
05. Declaration Of Woe

Line-up:
Emiliano Cioffi – voce
Lorenzo Loatelli – chitarra
Nicola Murari – basso
Mauro Tollini – batteria

Editor's Rating

Sandro Buti

Sandro Buti

Scrivo di heavy metal dai lontani e gloriosi anni Ottanta. Prima su fanzine più o meno amatoriali, poi dalla metà degli anni Novanta su magazine come Flash, Metal Hammer e Metal Maniac. Sono da sempre un cultore della scena underground, perché è ricca e perché è da lì che tutti arriviamo...

Post precedente

JOHAN KIHLBERG'S IMPERA - Firmano per Metal Heaven

Post successivo

A SOUND OF THUNDER - Il lyric video di 'Els Segadors (The Reapers)'