Loud Albums

ELECTRIC AGE – ‘Sleep Of The Silent King’

Come un affamato alligatore che si prepara muovendosi silenzioso sott’acqua al mortale attacco, ecco giungere a noi il fangoso debut album degli Electric Age. Questo trio proviene dalla Louisiana e ci propone un southern metal molto atmosferico e psichedelico, con una dose di oscurità in più rispetto ad altri loro compari del sud degli Stati Uniti. ‘Sleep Of The Silent King’ è un morboso viaggio musicale attraverso le trame del tempo e che parte dal nulla per tornare nuovamente al vuoto che tutto genera e tutto distrugge. Sono evidenti forti richiami alla scena stoner statunitense (ovviamente…) ed ai primi lavori dei Grand Magus, complice anche una marcata somiglianza vocale tra i cantanti delle due band. La strumentale ‘The Threshold’ lascia subito spazio alla massiccia ‘Shepherd And The Raven’, track grezza ed asciutta come la sabbia del deserto. L’aria calda e soffocante del sud si respira a pieni polmoni in ‘Black Galleons’, forse uno dei brani più settantiani dell’intero lotto, mentre con ‘Silent King’ gli Electric Age danno sfogo a tutto il loro fumoso lato blues, trasmettendo malinconia a palate grazie a quel mood dark di cui abbiamo parlato a inizio recensione. La successiva ‘Elders’, invece, ci spiazza con le sue melodie prese direttamente dalla tradizione irlandese, come se i Thin Lizzy avessero per un momento lavato i loro panni nel Mississippi per poi macchiarli nuovamente di Guinness ed Irish Stew. L’album si conclude con ‘Electric Age’ e ‘The Dreaming’, lunghe songs dove la band dà sfogo alla propria vena psichedelica, ma che purtroppo non colpiscono così tanto come ci saremmo aspettati. ‘Sleep Of The Silent King’ è un buon album, nonostante certi passaggi un po’ troppo “faticosi” ed opprimenti che rallentano (negativamente) lo svolgimento del disco. Detto ciò, va dato atto agli Electric Age di essere un gruppo veramente ispirato e dalla mente aperta, pronto a sperimentazioni che rendono il loro disco di debutto qualcosa di stilisticamente inclassificabile. Caleidoscopici!

Tracklist:
01. The Threshold
02. Shepherd And The Raven
03. Robes Of Grey
04. Cold Witch
05. Priestess Pt.1
06. Black Galleons
07. Sleep Of Winter
08. Silent King
09. Elders
10. Priestess Pt. 2
11. Electric Age
12. The Dreaming

Line-up:
Shawn Tucker – voce, chitarra, basso
J. Ogle – chitarra, basso, voce
Kelly Davis – batteria, voce

Editor's Rating

Martino Brambilla Pisoni

Martino Brambilla Pisoni

Amante del metal e del rock fin da bambino (cresciuto a pane e Litfiba da mio fratello), della montagna, del Milan ed ovviamente della Spagna. Nel mio piccolo alfiere del metal spagnolo in Italia, faccio la spola tra Lecco e Madrid per poter assistere ai numerosi concerti delle band iberiche che da quasi 40 anni infiammano con il loro metal dannatamente classico il suolo spagnolo.

Post precedente

DEVANGELIC - I dettagli del nuovo album 'Phlegethon'

Post successivo

CROHM - I dettagli del nuovo album 'Humanity'