Loud Albums

DIONISYAN – ‘Delirium And Madness (Concerto Grosso Opera N°2 In G Minor)’

Il moniker Dionisyan nasce dall’idea di Tregor Russo che decide, data la sua esperienza come compositore, di creare un nuovo concetto musicale, dove concentrare la propria creatività attraverso emozioni malinconiche, sentimenti profondi e un’innata passione per la musica classica e le atmosfere che da essa scaturiscono. ‘Delirium and Madness (Concerto Grosso Opera №2 in G Minor)’ è il nome del secondo album della band e questa volta esprime tutto ciò attraverso un atmospheric doom metal con sfumature barocche e sinfoniche. Sfumature che riecheggiano durante tutto il disco, facendosi ascoltare piacevolmente e immergendoti in quel mondo dove non si ha la certezza di nulla, se non una forte sensazione di tristezza e oppressione che vige costante senza mai lasciarti andare. Passando da ‘Beyond The Reality’ si entra subito nel mood giusto con una cavalcata solenne accompagnata dalla bella voce di Federica Croce, che, dopo aver registrato il full-lenght, è stata sostituita da Silvia Balistreri; meritevole è la terzultima ‘Dance Of Waves’ e l’ultima ‘Guardian Angels’ con Sarah Eick come special guest, che canta in norvegese il conclusivo pezzo, aumentando così il bilancio finale dell’intero platter.
Tracklist:
01. Blood Prophecy
02. Beyond The Reality
03. Praeludium, Toccata & Fugue in D Minor
04. Edge Of Twilight
05. In The Mirror Of My Soul
06. Incarnated Spirituality
07. Trascendental Journey (Requiem In E Minor)
08. Dance Of Waves
09. Deep Agony
10. Guardian Angels

Lineup:
Silvia Balistreri – voce
Tregor Russo – chitarra
Alessadro Basso – basso
Josh Romano – batteria

Editor's Rating

Samuele Delle Monache

Samuele Delle Monache

Amante della musica da sempre, sono cresciuto con Deep Purple, Scorpions e Led Zeppelin dentro casa. La follia iniziò la magica sera che mio padre decise di farmi ascoltare i Judas Priest. Da lì in avanti tutta la mia vita cambiò, appassionandomi inizialmente all'heavy metal classico e, successivamente, al black/death metal, nuotando nei lidi sconosciuti dell'abisso. Sempre in costante ricerca di eventi a cui partecipare, negli ultimi quattro anni ho collezionato molti concerti e festival tra l'Italia e il Nord Europa, affezionandomi sempre di più all'underground e alla scena metal europea.

Post precedente

IRON ANGEL - Firmano per Mighty Music, nuovo album a maggio

Post successivo

WIND ROSE - I dettagli della data di Busto Arsizio (Va)