Loud Albums

DAMNATION DEFACED – ‘Invader From Beyond’

Nati in Germania nel 2006 come Defaced, la band qui presa in esame muta il proprio nome nel 2007 in Damnation Defaced e suona un death metal melodico tremendamente efficace. Qual’è la peculiarità della band? La melodia quindi? Non solo: è il “come” la melodia viene qui utilizzata che ci stupirà per l’intero ascolto di questo bellissimo ‘Invader From Beyond’. La melodia in questo disco è un veleno che ci viene somministrato in decine di modi diversi, goccia dopo goccia, per 11 brani. Un death metal moderno, che mai, mai e nemmeno per un attimo vira verso qualcosa che non sia solo questo: death metal. La melodia è qui una presenza mutante, che (tanto per restare in tema con le liriche fantascientifiche della band) cambia forma, per ingannarci e insinuarsi dentro di noi. In un brano come ‘The key To Your Voice’ sono le chitarre a disegnare passaggi maggiormente assimilabili, accompagnando un demoniaco Philipp Bischoff alla voce che, come in diversi altri episodi, modulerà il proprio growl per “cantare” un ficcante ritornello. In una bella ‘Mark Of Cain’ saranno gli assoli a caratterizzare il brano mentre nell’epica titletrack sono i subliminali effetti sonori e le tastiere a rendere il pezzo qualcosa di unico all’interno di una tracklist eterogenea. Un disco il cui ascolto in cuffia non è solo consigliato, ma diventa quasi un obbligo se si vogliono percepire tutte le sfumature e i suoni sapientemente stratificati. David Hambach (Epitome, Display, Tachion) è la mente “aliena” responsabile di tutte le parti elettroniche e gli effetti presenti su questo splendido lavoro. Registrato da Hannes Huke e mixato da Dan Swanö, questo ‘Invader From Beyond’ è arricchito dall’artwork di Juanjo Castellano (Vomitory, Revel In Flesh). Ascoltare questo disco meno di dieci volte significherebbe solo “sentirlo”. Ascoltatelo bene, prendetevi il vostro tempo e per una volta non fate che la fretta renda la musica un mero bene di consumo.

Tracklist:
01. NIOM: 004D004F0049004E
02. Goddes Of Machines
03. Invader From Beyond
04. Mark Of Cain
05. The Observer
06. The Key To Your Voice
07. Rendezvous With Destiny
08. All Comes To Its End
09. Back From Apathy
10. Creator’s Fall
11. Embraced By Infinity

Line-up:
Philipp Bischoff – voce
Lutz Gudehus – chitarra
Lutz Neemann – chitarra
Kim-Patrick Friedrichs – basso
Lucas Katzmann – batteria

Editor's Rating

Alberto Biffi

Alberto Biffi

Alla tenera età di 11 anni fui folgorato sulla via di Damasco da una voce divina e soprannaturale (Bruce Dickinson), che mi guidò sulla retta via del Signore (R.J. Dio). Da allora ho vagato nel mondo metal cercando la mia giusta collocazione; dapprima come groupie (ma dovetti rinunciare presto, troppo brutto e peloso), poi come musicista coinvolto in innumerevoli progetti nell'area rock lombarda ed infine come umile scribacchino digital-musicale. Già redattore per Truemetal.it, Italiadimetallo.it, Metalitalia.com, Suonidistortimagazine.it ed altre innumerevoli realtà minori ma sempre e comunque professionali ed appassionanti, mi accingo ad iniziare questa nuova entusiasmate avventura con loudandproud.it.

Post precedente

CENTRIPETAL FORCE - Firmano con Fighter Records, il debut EP 'Eidetic' a fine anno

Post successivo

HAEMORRHAGE – 'We Are The Gore'