Loud Albums

AUTOGRAPH – ‘Get Off Your Ass’

Per la serie, guarda chi si rivede. Gli Autograph hanno avuto il loro momento di gloria negli anni Ottanta. Non sono mai stati i Nightranger, ma ci sono andati molto vicino. Hanno realizzato tre dischi tra 1984 e 1987, e sono andati davvero vicini al grande successo. Sono andati in tour con Van Halen e Motley Crue, hanno venduto oltre due milioni di copie del loro primo album ‘Sign In Please’ e hanno avuto un grande hit single con ‘Turn Up The Radio’, non a caso riproposta in versione live alla fine di questo disco, quasi fosse una bonus track. Trent’anni sono passati da allora, e degli Autograph si erano praticamente perse le tracce. Fino a un paio di anni fa, quando la band si è riformata attorno al chitarrista Steve Lynch e al bassista Randy Rand. Del cantante e chitarrista Steve Plunkett, leader della band ai tempi d’oro, nessuna traccia. Al suo posto Simon Daniels, stesso ruolo e carisma inevitabilmente inferiore, ma comunque credibile in un doppio ruolo così importante. Dal 2015, la band ha pubblicato qualche singolo digitale e un EP, ed è arrivato ora il momento del ritorno ufficiale. Più che un titolo, ‘Get Off Your Ass’ è una dichiarazione di intenti, che la band californiana riesce a mettere in pratica a metà. Non che manchi la qualità nel suo songwriting attuale, assolutamente in linea con quelli che furono i tempi d’oro della band. La title-track è un concentrato d’energia con evidenti accenni di modernità, e ‘You Are Us, We Are You’ avrebbe avuto la stoffa del singolo anche trent’anni fa. Elementi che tornano lungo il disco: se ‘Watch It Now’ ha un appeal assolutamente attuale, anche ‘Meet Me Halfway’ strizza l’occhio agli anni Ottanta. Nella sostanza, ‘Get Off You Ass’ è un disco piacevole, e anche furbo: gli Autograph hanno cercato di aggiornare il loro sound storico senza snaturarlo, ma mantenendo i suoi elementi di fondo. E nella sostanza ci sono riusciti. Poi, possiamo dire che il disco è assolutamente privo di sorprese, ma questo è un altro discorso…

Tracklist:
01. Get Off Your Ass
02. Every Generation
03. All I Own
04. You Are Us, We Are You
05. Meet Me Halfway
06. I Lost My Mind In America
07. All Emotions
08. Watch It Now
09. Ready to Get Down
10. Turn Up the Radio (Live)

Line-up:
Simon Daniels – voce, chitarra
Steve Lynch – chitarra
Randy Rand – basso
Marc Wieland – batteria

Editor's Rating

Sandro Buti

Sandro Buti

Scrivo di heavy metal dai lontani e gloriosi anni Ottanta. Prima su fanzine più o meno amatoriali, poi dalla metà degli anni Novanta su magazine come Flash, Metal Hammer e Metal Maniac. Sono da sempre un cultore della scena underground, perché è ricca e perché è da lì che tutti arriviamo...

Post precedente

WITCHERY - I dettagli del nuovo album 'I Am Legion', lyric video online

Post successivo

ELVENKING - Guarda il video di 'Invoking The Woodland Spirit'