Loud AlbumsOver the Top

ALICE COOPER – ‘Paranormal’

Ragazzi… ‘Paranormal’ arriva a sei anni dall’ultimo album in studio di Alice Cooper e conferma la grandezza di questo artista. Non prende 100 solo perché mi hanno insegnato che non si deve mai dare un voto (positivo o negativo) assoluto. Ma quanta roba! L’album si apre con la title track: un arpeggio di chitarra in contrappunto con grandi accordi di tutta la banda, sino a che il classico crescendo ci porta nel regno del Maestro del Grand Guignol, col suo cantato che sottolinea la melodia… la formula si ripete e qui già balliamo sui tavoli ancor prima della sezione degli a-solo, con le tre chitarre che si intrecciano, si inseguono, si stuzzicano… prima di tornare alla reprise di arpeggio e accordi al finale sussurrato. ‘Paranormal’ è stato registrato e prodotto a Nashville con a Bob Ezrin e vanta la partecipazione straordinaria di alcuni ospiti illustri: Larry Mullen Jr. (batterista degli U2 che ha suonato in quasi tutte le tracce del disco), Billy Gibbons (ZZ Top) e, sembra, Roger Glover (Deep Purple)! ‘Dead Flies’ è un gran pezzo fatto apposta per sfruttare i cori dal vivo, nonostante i suoi due minuti di lunghezza; ‘Fireball’ è un brano tirato e ritmato, molto particolare con quel cantato da voicebox; ‘Paranoiac Personality‘, il primo singolo, inizia con un impastato giro di basso, prima di aprirsi in una show-song dai grandi cori e dal cappello di paillette. In ‘Fallen In Love’ (il titolo originale era ‘I’ve Fallen in Love and I Can’t Get Up’)  la chitarra di Billy Gibbons ci spara in pieno periodo ‘Spiders’, con quel suo sporco tocco southern. ‘Dynamite Road’ riporta il rock più duro, sottolineato da un cantato-parlato che , ancora una volta, ci ricorda il passato del re dello shockrock. Dosando sapientemente pieni e vuoti, Alice Cooper qui rallenta un po’ i giri con ‘Private Public Breakdown’ un pezzo da festa del college. ‘Holy Water’ riporta Broadway sul palco, come lo era stato ‘Last Man On Earth’ per ‘Welcome 2 My Nightmare’. Con ‘Rats’ torna quel rock’n’roll che non vi fa star fermi. L’album di inediti si chiude con ‘The Sound Of A’ che torna a farci ricordare che Mr. Vincent Furnier è in giro da un bel po’ e ha fatto in passato cose egregie. Questa slow song ha il potere di riportare i battiti del nostro cuore ad un ritmo accettabile, riempiendoci con il suo testo

Nel CD2 troviamo due chicche come il boogie rock ‘Genuine American Girl’, e l’up tempo ‘You And All Of Your Friends’, suonati dalla band originale di Alice Cooper. A tal proposito, è di pochi giorni fa la notizia che Dennis Dunaway al basso, Neal Smith alla batteria e Michael Bruce alla chitarra saranno in tour con Alice il prossimo novembre (ma solo in Inghilterra, per il momento). Lo scorso 14 maggio hanno fatto un’apparizione a sorpresa sul palco di Nashville suonando alcuni classici: ‘I’m 18’, ‘No More Mr Nice Guy’, ‘Muscle Of Love’, ‘Billion Dollar Babies’ e ‘School’s Out’. A giustificare quel -5 punti, la scelta di inserire una mezza dozzina di classici registrati durante un concerto a Columbus, filler che non aggiungono particolare valore al pacchetto.

Alice Cooper sarà in tour in Italia il 30 novembre, all’Alcatraz di Milano.

Tracklist:

CD1
01. Paranormal
02. Dead Flies
03. Fireball
04. Paranoiac Personality
05. Fallen In Love
06. Dynamite Road
07. Private Public Breakdown
08. Holy Water
09. Rats
10. The Sound Of A

CD2
01. Genuine American Girl (Original Alice Cooper Band)
02. You And All Of Your Friends (Original Alice Cooper Band)
03. No More Mr. Nice Guy (Live in Columbus)
04. Under My Wheels (Live in Columbus)
05. Billion Dollar Babies (Live in Columbus)
06. Feed My Frankenstein (Live in Columbus)
07. Only Women Bleed (Live in Columbus)
08. School’s Out (Live in Columbus)

Line-up:
Alice Cooper – voce
Nita Strauss – chitarra
Ryan Roxie – chitarra
Tommy Henriksen – chitarra
Chuck Garric – basso
Glen Sobel – batteria

 

Editor's Rating

Luca Fassina

Luca Fassina

Sono un giornalista musicale dal 1989, quando ho fatto parte della redazione che ha creato Hard! Nel 2006 ho iniziato a scrivere per Metal Maniac, dal 2012 scrivo per Classic Rock. Ho scritto la biografia dei Vanadium e curato quella della Strana Officina (Crac Edizioni). Per la Tsunami Edizioni ho scritto "On Stage, Back Stage", "100 Rock Ballad selezionate da Marco Garavelli", "Headbang '80" con P.G. Brunelli e tradotto la biografia di Marky Ramone, "Punk Rock Blitzkrieg".

Post precedente

WITHERFALL - Triumph and Tragedy

Post successivo

COLONY OPEN AIR 2017 - Annullato il tour europeo estivo dei MORBID ANGEL