Loud Albums

EUROPE – ‘The Final Countdown 30th Anniversary Show – Live At The Roundhouse’

Madonna ragazzi, gli Europe! Quanti ricordi, quante ragazze conquistate con la loro musica (nei miei sogni, ma vabeh), quanti live a urlare e cantare ogni singola nota dei loro brani, quanta nostalgia!!! Oggi la famosissimissima band svedese torna a invadere il mercato discografico con questo live registrato alla storica Roundhouse di Londra, in occasione della celebrazione del trentesimo anniversario di uno dei dischi più ascoltati di sempre: ‘The Final Countdown’ ( e subito nella vostra mente parte la leggendaria intro, ammettetelo su…) In questo doppio cd + dvd + photo book + blu-ray + ciocca di capelli di Tempest + chitarra a grandezza naturale di Norum trova spazio però la celebrazione di un altro grande album, l’ultimo ‘War Of Kings’. Gli Europe ci mandano quindi un segnale, ci fanno capire quanto per loro il passato sia passato – ok, va celebrato e ci mancherebbe – mentre il presente, e soprattutto il futuro, sono tutti da vivere e da scrivere. Una scelta coraggiosa che fa onore al combo scandinavo, disfattosi finalmente del vestito di “ultrasuperstarrockband” e da alcuni anni a questa parte degno alfiere di un hard rock tinto di cupe atmosfere blues che guarda senza timori agli anni Settanta. Due cd quindi, uno dedicato a ‘War Kings’ e l’altro al già citato ‘The Final Countdown’, due facce della stessa band che si bilanciano alla perfezione l’una con l’altra, complementari. L’ispiratissimo riffing di Norum dà il via alle danze con la massiccia ‘Hole In My Pocket’, seguita a ruota dalla più atmosferica ‘The Second Day’, in cui a farla da padrone è il basso di John Levén – vogliamo parlare anche del ritornello o è sufficiente ascoltare e godere? ‘War Of Kings’ viene sviscerato da cima a fondo, esaltato magnificamente da una produzione perfetta e possente, incentrata su dei suoni quasi darkeggianti, tipo classiche scene da romanzo giallo in cui l’ispettore si infila per sbaglio in qualche vicolo malfamato pieno zeppo di locali a luci rosse e loschi individui (‘Angels (With Broken Hearts)’). Arriviamo alla fine del primo disco con la title-track, una ‘War Of Kings’ che è il ritratto perfetto di quello che sono gli Europe oggi, così ricca di sfumature e atmosfere al limite dello pischedelico. Che altro aggiungere? Qua si sfiora la perfezione e tutti a casa… E’ ora invece di tornare indietro nel tempo, quando la band di Stoccolma riempiva gli stadi di tutto il mondo, lasciando sul proprio cammino orde e orde di adolescenti afone e bagn… no vabeh questo non lo scriviamo. ‘The Final Countdown’ ovviamente la conoscete tutti, vorremmo soffermarci su quei brani che per un motivo o per l’altro non hanno raccolto il successo che avrebbero meritato. Stiamo parlando per esempio dell’ariosa e ruffiana ‘Danger Of The Track’ – magistrale la prova di Michaeli alle tastiere – o della clamorosa ‘Ninja’, forse uno dei brani più belli mai scritti dagli Europe. Come non citare inoltre la ballad elettrica ‘Time Has Come’, così poetica e colorata grazie a delle linee vocali ipnotiche e avvolgenti come una morbida sciarpa in una gelida giornata di dicembre. Certo, ci sono anche ‘Carrie’, ‘Rock The Night’ e ‘Cherokee’, canzoni un po’ troppo strumentalizzate ma non per questo meno affascinanti e magnifiche, nei loro ritornelli che vivranno per sempre. Il live si chiude con un altro pezzo da novanta come ‘Love Chaser’, che può contare su di un drumming preciso e potente come non mai del buon Ian Haugland, prima che venga ripresa ancora una volta ‘The Final Countdown’, croce e delizia di una band che negli anni ha saputo reinventarsi e resistere senza problemi all’inesorabile scorrere del tempo. Saranno “quelli di tanananaaa tananananaaa”, ma se gli Europe sono ancora qui un motivo ci sarà, no?

Tracklist:

Disco 1
01. Hole in My Pocket
02. The Second Day
03. Praise You
04. Nothin’ To Ya
05. California 405
06. Angels (With Broken Hearts)
07. Days of Rock ‘n’ Roll
08. Children of the Mind
09. Rainbow Bridge
10. Vasastan
11. Light It Up
12. War of Kings

Disco 2
01. The Final Countdown
02. Rock the Night
03. Carrie
04. Danger on the Track
05. Ninja
06. Cherokee
07. Time has Come
08. Heart of Stone
09. On the Loose
10. Love Chaser
11. The Final Countdown (reprise)

Line-up:
Joey Tempest – voce
John Norum – chitarra
John Levén – basso
Mic Michaeli – tastiere
Ian Haugland – batteria

Editor's Rating

Martino Brambilla Pisoni

Martino Brambilla Pisoni

Amante del metal e del rock fin da bambino (cresciuto a pane e Litfiba da mio fratello), della montagna, del Milan ed ovviamente della Spagna. Nel mio piccolo alfiere del metal spagnolo in Italia, faccio la spola tra Lecco e Madrid per poter assistere ai numerosi concerti delle band iberiche che da quasi 40 anni infiammano con il loro metal dannatamente classico il suolo spagnolo.

Post precedente

ACCEPT - Una data a Trezzo Sull'Adda (Mi) a gennaio

Post successivo

UNISONIC – 'Live In Wacken'