Loud News

BRITISH STEEL – I dettagli della compilation dedicata alla nuova scena HM britannica

Riportiamo quanto annunciato da Dissonance Productions:

Dissonance Productions presenta: ‘British Steel – The Rising Force Of British Heavy Metal’! 11 tracce con il meglio della nuova scena heavy metal Britannica. In uscita il 22 settembre 2017.

CD: http://bit.ly/DISS083CDD
Vinyl: http://bit.ly/BOBV526LP
Amazon CD: http://amzn.eu/7NFRqmF
Amazon vinyl: http://amzn.eu/7rzawi8
iTunes GB: http://apple.co/2uLVjl8

Qualcosa di appetitoso sta bollendo in pentola – venite ad assaggiarne un po’. L’Inghilterra nel 2017, l’apparente patria dell’Heavy Metal, sta incubando una varietà di band di qualità, in grado di competere con il meglio dei nostri vicini di casa. Una nuova generazione, cresciuta con un’ampia conoscenza di musica heavy, ha deciso di non essere interessata a spingersi oltre i limiti della tecnica, della produzione, delle sonorità estreme. Al contrario, l’obiettivo di questi ragazzi è trovare il proprio sound e scrivere canzoni della stessa qualità rispetto a quelle con cui sono cresciuti ascoltandole sullo stereo di famiglia. Questa passione per la musica heavy dà a questi “figli dei loro padri” la sicurezza in sé per poter scrivere esattamente la musica che vogliono.

Accuse ed etichette come ‘retro’ e ‘old school’ sono cose di poco conto. Se uno sgobba con passione per una decina di anni davanti ad un pubblico minuscolo, spesso con un supporto vicino allo zero, è difficile farsi coinvolgere da questa negatività. E state tranquilli, tutte queste band non vivono altro che per quello che fanno. Suonano fin da quando erano ragazzini, li avrete probabilmente visti in prima fila a qualche concerto e se nessuno li ingaggia per dei concerti, ci pensano loro ad organizzarne uno. E non mentiamo quando diciamo che abbiamo avuto troppa scelta per questa compilation. ‘Il nostro calice trabocca’! Quindi, siamo forse un movimento? Ci diamo un nome e lo definiamo? No perchè facendolo tutto si annullerebbe e questo variegato buffet non se ne vuole andare da nessuna parte. Introduciamo i protagonisti… Amulet, Aggressive Perfector, Eliminator, Dungeon, Dark Forest, Toledo Steel, Vuil, Seven Sisters, Insurgency, Neuronspoiler e Wytch Hazel.

Queste, la tracklist e la copertina:

01. AMULET – ‘Highwayman’
02. AGGRESSIVE PERFECTOR – ‘Harlot’s Spell’
03. ELIMINATOR – ‘Lost To The Void’
04. DUNGEON – ‘Queen Of Sin’
05. DARK FOREST – ‘Where The Arrow Falls’
06. TOLEDO STEEL – ‘Rock Nights’
07. VUIL – ‘Iron Witch’
08. SEVEN SISTERS – ‘The Witch’s Eye’
09. INSURGENCY– ‘Destined For Death’
10. NEURONSPOILER – ‘Slay The Beast’
11. WYTCH HAZEL – ‘Freedom Battle’

british steel

Giulia Mascheroni

Giulia Mascheroni

"I know I don't belong/And there's nothing I can do/I was born too late/And I'll never be like you" potrebbe essere la summa della mia adolescenza solitaria, passata ad imparare a memoria album, biografie e testi.
Dal 2013 vivo a Londra e, a parte sopravvivere, tutta la mia vita ruota attorno alla musica dal vivo, dalle vecchie glorie del passato alle band più underground.
Dal 2014 collaboro con Rock Hard Italia e Classic Rock Lifestyle e la mia missione personale è cercare di far scoprire anche al pubblico italiano cosa è "in" o "out" da queste parti.
Nel tempo libero suono la batteria, ma questa è tutta un'altra storia.

Post precedente

TREVOR AND THE WOLVES - Terminate le registrazioni del debut album 'Road To Nowhere'

Post successivo

WINTERSUN – ‘The Forest Seasons’