Loud Albums

ADRENALINE MOB – ‘We The People’

Se voi aveste una Ferrari nuova di zecca, lucida e fiammante, ci fareste sempre e solo il giro dell’isolato oppure provereste ad ingranare la marcia per far rombare un po’ quel motore potente? Questa è la domanda che ci ronza in testa dopo diversi ascolti di questo terzo album della premiata ditta Allen-Orlando, dove l’indiscussa classe e bravura del cantante e del chitarrista, nonché di tutta una formazione nuova ma ben amalgamata e piena di energia, non riesce però a sfociare in qualcosa di veramente convincente. Il marchio di fabbrica è quello di sempre, hard rock con cavalcate verso un tradizionale e piacevole heavy metal, molto moderno e graffiante. E allora cosa c’è che non va? Il punto è che l’album ha la sua qualità ed è inevitabile visti i musicisti coinvolti, ma in fin dei conti tende a ripetersi, su se stesso e sui suoi predecessori. Dobbiamo arrivare alla bellissima ‘Chasing Dragons’ per avere il primo vero sussulto, e l’efficacia di questo pezzo non solo fa impallidire tutto il resto, ma lascia intravedere le vette che il gruppo potrebbe raggiungere e aumenta la sensazione di volerli vedere osare e spingere al massimo l’acceleratore. Stesso discorso per quanto riguarda ‘Raise ‘Em Up’, semplice e a tratti quasi ingenua, ma onesta ed efficace, con una freschezza che superata la metà del disco, ormai possiamo dire che manca al resto del lavoro. Sul finale c’è qualche guizzo ulteriori che contribuisce a rendere il giudizio più positivo, come ‘Blind Leading The Blind’ e soprattutto la corposa e potente ‘Violent State Of Mind’, insieme ad una gustosa cover di ‘Rebel Yell’, storica hit di Billy Idol, tributo immancabile per chi conosce l’attitudine del gruppo. ‘We The People’ è un disco che piacerà ai fans del gruppo, è leggero e godibile, benedetto dal dono prezioso della voce di Russell Allen sempre in splendida forma, ma se gli Adrenaline Mob vogliono essere un gruppo stabile e duraturo, allora è bene alzare l’asticella e puntare a quel livello qualitativo che hanno dimostrato di poter raggiungere.

Tracklist:
01. King Of The Ring
02. We The People
03. The Killer’s Inside
04. Bleeding Hands
05. Chasing Dragons
06. Til The Head Explodes
07. What You’re Made Of
08. Raise ‘Em Up
09. Ignorance & Greed
10. Blind Leading The Blind
11. Violent State Of Mind
12. Lords Of Thunders
13. Rebel Yell

Line-up:
Russell Allen – voce
Mike Orlando – chitarra
David Zablidowsky – basso
Jordan Cannata – batteria

Editor's Rating

Fabiana Spinelli

Fabiana Spinelli

Classe 1983, iniziata dai Metallica, stregata dagli Helloween ed infettata dai Mercyful Fate. Una passione per tutta la musica rock e metal, dal thrash al death, dal progressive all'AOR, portatrice sana di power metal. Sono cresciuta collezionando le care vecchie riviste musicali, vivo per la musica live, incollata alle transenne dei concerti di mezzo mondo. Ho collaborato per tanti anni con Heavy Worlds, speaker radiofonica per Radiogas.it con la mia trasmissione 'Sick Things', dove unisco l'amore per la musica a quello per la letteratura e il cinema horror.

Post precedente

SADIST - Trevor al lavoro sul suo nuovo progetto solista

Post successivo

OVERTURES - Pausa in vista per la band?