Talks

GUADAÑA – Hijos Del Destino

Metal spagnolo su Loud And Proud?? Veramente?!?! Strano… Scherzi a parte, ci troviamo ancora una volta a sponsorizzare la scena metallica dei nostri cugini iberici e stavolta con un’interessante intervista a Salva dei Guadaña, poliedrica band andalusa in continua crescita. Il loro ultimo ‘Karma’ ( qui la nostra recensione in ESCLUSIVA per l’Italia) ci è piaciuto veramente tanto ed abbiamo quindi colto al volo l’occasione per analizzarlo a fondo con l’aiuto di Salva, cantante della band insieme alla bravissima Glory. Ecco qui il resoconto della nostra chiacchierata.

guadana foto band 1

Ciao da Loud And Proud! Ti chiedo, per iniziare, di presentare la band ai nostri lettori che ancora non vi conoscono.
“(Salva) Ciao! I Guadaña sono una band heavy metal che si muove senza nessun tipo di complesso esterno tra le differenti varianti presenti nel metal, genere assai ricco di opzioni. Cantiamo in castigliano e da anni lottiamo per portare avanti questo progetto. Siamo un gruppo molto attento all’immagine, al suono ed alla produzione dei nostri dischi. Proviamo a dare il meglio di noi in ogni momento e stiamo facendo un grande e costante lavoro per presentare il nostro nuovo album ‘Karma’. Abbiamo una voglia incredibile di portarlo finalmente dal vivo.”

Appunto, parliamo di ‘Karma’. Un disco incredibile per sound e contenuti. Cosa ci potete raccontare di questa nuova creatura? Come è nato?
“(Salva) Bueno… ‘Karma’ è un disco molto ricco a livello stilistico, spazia molto tra rock e metal e per questo ci rende una band difficile da etichettare. All’interno di esso puoi trovare di tutto: mid tempos, suoni più duri, growl ed anche heavy metal classico. Per questo credo che sia un album che stupirà tutti. Abbiamo girato il paese per ben due anni, portando dal vivo il nostro lavoro precedente ‘Deryaz’ e ad un certo punto abbiamo ritenuto opportuno offrire ai nostri fan un prodotto nuovo. Ci siamo messi al lavoro e pian piano hanno iniziato a svilupparsi delle idee, le stesse idee che poco a poco hanno dato forma a quello che oggi è ‘Karma’.”

‘Karma’ può contare sulla collaborazione di molti musicisti e cantanti. Come avete scelto questi artisti?
“(Salva) A noi Guadaña piace circondarci di amici, lo abbiamo fatto anche nel primo disco ‘El Grito Del Silencio’. Ci siamo messi quindi in contatto con Tete Novoa dei Saratoga, Alfred Romero dei Dark Moor e José Broseta degli Opera Magna affinchè potessero prestare la loro voce a ‘Karma’. Loro hanno accettato entusiasti. Inoltre non dimentichiamo le comparsate di Nando Perfumo, chitarrista dei The Electric Alley, di Chiqui García, Alberto Díaz degli Overdry – che ha messo tutta l’aggressività della sua voce nel brano ‘Nemesis’, il più estremo contenuto nel disco – e Justi Bala degli Snakeyes. Come puoi vedere sono giusto un paio di amici ahahaha.”

Avete in programma un tour o qualche show per promuovere l’album? Pensate di riuscire a suonare anche fuori dalla penisola iberica?
“(Salva) Certo, abbiamo iniziato il tour l’11 febbraio a Miranda de Ebro (Burgos) con un buona affluenza di fan. Continueremo a suonare ovunque ci chiamino ahahah. Per ora abbiamo confermato una data il 17 di marzo a Madrid, una l’otto di aprile a Bilbao e l’ultima il 29 di aprile a Barcellona. A questi concerti se ne aggiungeranno molti altri. Tornando al suonare fuori dalla Spagna, ti dico che per noi sarebbe un onore. Se un giorno ci potranno essere le condizioni adatte non ci tireremo di certo indietro.”

Quali sono le band che più vi influenzano? Ci sono artisti non metal che ascoltate?
“(Salva) Beh, ognuno di noi ha un proprio background musicale. Pablo è un fan di Symphony X, Juanma degli Avantasia. Io vengo dal metal più classico, come Obús e Muro, mentre Glory è quella più aperta ad altri generi musicali. Lei ascolta di tutto, anche artisti come Whitney Houston ed altri importanti cantanti pop.”

Qual è l’ostacolo più grande per una band spagnola al momento di provare ad uscire dai confini iberici? Il fatto di cantare in castigliano o qualcos’altro?
“(Salva) Già farsi notare in Spagna è abbastanza difficile ahaha, immagina quindi farsi conoscere fuori dal paese. L’inglese è una lingua che ti apre molte porte, però noi siamo spagnoli e ci sembra corretto cantare nella lingua del paese che rappresentiamo. In più ci sono un sacco di nazioni che utilizzano il castigliano come lingua ufficiale e dove un sacco di band ispanofone funzionano alla grande (Mago De Oz, Saurom, Obús…)”

C’è collaborazione tra le band spagnole? In Italia, a volte, c’è molta invidia tra le realtà locali ed essa impedisce una totale coesione ed unione. Anche da voi è così?
“(Salva) Noi ripudiamo tutto ciò! Sicuramente qua ci sono band che si comportano così, ma noi ne stiamo ben lontani. Crediamo che l’unione faccia la forza e che tutti insieme possiamo far sì che le cose vadano sempre per il meglio. Ci sono molte band che fanno le cose per bene e cercare di “essere il migliore” è impossibile. Tutte hanno le proprie qualità ed utilizzano le loro risorse come meglio possono. Non ci dev’essere rivalità, è una perdita di tempo perché nel rock non ci sono scorciatoie. Il segreto è il lavoro, lavoro ed ancora lavoro. Se lo capisci il Karma alla fine ti ricompenserà ahahah.”

Quali sono i vostri piani futuri? E’ avanzato del materiale che potrebbe venire utile in futuro?
“(Salva) Ora siamo immersi nella promozione di ‘Karma’, non pensiamo ad un futuro disco, almeno non lo faremo nei prossimi mesi. Ora vogliamo solo suonare e presentare dal vivo l’album in quanti più posti possibile e quando saremo sazi ci siederemo tutti assieme a parlare del suo successore.”

Perfetto! Mille grazie ed un saluto dall’Italia e da Loud And Proud!!
“(Salva) Grazie a voi per l’eco che ci state dando, oltrepassando le frontiere. Grazie anche ai vostri lettori a cui ruberemo un po’ di tempo per leggere questa intervista!”

guadana foto band 2

 

Line-up:
Glory Romero – voce
Salva Sánchez – voce
Juanma Patrón – chitarra
Nael Martín – basso
Pablo Casas – batteria

Discografia:
‘El Grito Del Silencio’ (2012)
‘Deryaz’ (2014)
‘Karma’ (2017)

Martino Brambilla Pisoni

Martino Brambilla Pisoni

Amante del metal e del rock fin da bambino (cresciuto a pane e Litfiba da mio fratello), della montagna, del Milan ed ovviamente della Spagna. Nel mio piccolo alfiere del metal spagnolo in Italia, faccio la spola tra Lecco e Madrid per poter assistere ai numerosi concerti delle band iberiche che da quasi 40 anni infiammano con il loro metal dannatamente classico il suolo spagnolo.

Post precedente

WARBRINGER - Guarda il video di 'Remain Violent'

Post successivo

AMKEN - I dettagli del nuovo album 'Theater Of The Absurd'